FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Expo 2015, il padiglione cinese di Daniel Libeskind laverà via lo smog di Milano

L'archistar si è ispirata a un dragone della tradizione cinese. Le scaglie del rettile sono all'avanguardia e trasformano le sostanze inquinanti in materiale organico

- Tradizione cinese e accorgimenti ambientali hi-tech si fondono nel padiglione Vanke che rappresenterà la Cina all'Expo 2015 di Milano. Progettato da Daniel Libeskind, con il suo design sinuoso ricorda la coda di un dragone ed è completamente rivestito da "squame". Gli speciali pannelli, grazie alla luce del sole, trasformeranno le sostanze inquinanti in materiale organico idrosolubile.

    Struttura di paglia - Basterà un po' di pioggia, dunque, perché il padiglione si ripulisca da sé. L'azione combinata di sole e pioggia eliminerà le particelle inquinanti. Sostenibile anche il materiale, la struttura è realizzata con pannelli di paglia rivestiti in cermet, un materiale composto metallo-ceramico, utilizzato anche nei collettori solari a concentrazione.

    All'interno dell'edificio, una "Foresta virtuale" con trecento schermi interattivi che proietteranno un cortometraggio sulla storia cinese.

    TAG:
    Expo 2015
    Daniel libeskind
    Padiglione vanke
    Cina