FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Ryanair: niente costi aggiuntivi sul bagaglio a mano per le prenotazioni entro il 31 agosto

Dietrofront della compagnia irlandese, che conferma lʼapplicazione delle nuove regole solo a chi ha prenotato un volo dopo il primo settembre

Ryanair: niente costi aggiuntivi sul bagaglio a mano per le prenotazioni entro il 31 agosto

Buone notizie per chi ha prenotato un volo Ryanair entro il 31 agosto: le nuove regole sul bagaglio a mano in vigore dal primo novembre avranno effetto solo sulle prenotazioni effettuate a partire dal primo settembre. Rimane valido, dunque, l'annuncio del 23 agosto, che era stato smentito dalla stessa compagnia irlandese. In una mail inviata ai clienti, infatti, era stata annunciata l'applicazione retroattiva dei costi aggiuntivi, ora annullata.

Costi aggiuntiviLe nuove regole della compagnia irlandese, in vigore dal primo novembre e annunciate per ridurre i ritardi, prevedono la possibilità di portare a bordo solo una piccola borsa personale (40x20x25 centimetri) da posizionare sotto il sedile di fronte a sé durante il volo. Chi volesse aggiungere un secondo bagaglio di peso inferiore a 10 chili (il tradizionale bagaglio a mano) dovrà acquistare l'imbarco prioritario, che costerà 6 euro nel corso della prenotazione e 8 euro successivamente. Altrimenti potrà farlo imbarcare in stiva pagando 8 euro in fase di prenotazione, 10 euro in un momento successivo o 20 durante il check-in in aeroporto.

Marcia indietroNei giorni scorsi Ryanair aveva inviato una mail ai propri clienti per inviarli a prendere atto della nuova policy aziendale sui costi, anche a chi aveva prenotato il volo prima del 31 agosto. La notifica aveva provocato la reazione dei passeggeri e del Codacons. Molti dei primi - circa 50.000 - avevano subito aggiunto l'imbarco prioritario, pagando 8 euro, per la paura di vedersi il bagaglio a mano lasciato a terra. L'associazione dei consumatori aveva invece presentato un esposto all'Enac e all'Antitrust, denunciando gli "ingiusti balzelli reatroattivi" di cui si stava rendendo protagonista la compagna irlandese, colpevole di non riconoscere "i diritti dei viaggiatori che avevano prenotato il proprio volo prima del 31 agosto". Richiamata quindi dall'Enac, Ryanair ha fatto un passo indietro e ha restituito gli 8 euro ai passeggeri, che manterranno anche l'imbarco prioritario acquistato. Inoltre, le altre due milioni di persone che entro il 31 agosto avevano prenotato un volo per viaggiare dopo l'1 novembre sono state accreditate di un bagaglio a mano da 10 chili gratuito. Come se quelle mail non fossero mai state inviate.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali