FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Oggi spesa a rischio, sciopera in tutta Italia la grande distribuzione

Commessi e cassieri, magazzinieri e capireparto incrociano le braccia per chiedere il rinnovo del contratto scaduto nel 2013

Oggi spesa a rischio, sciopera in tutta Italia la grande distribuzione

Commessi e cassieri, magazzinieri e capireparto incrociano oggi le braccia in tutta Italia per per chiedere il rinnovo del contratto, scaduto dal 2013, e difendere diritti e salario di fronte a turni di lavoro ritenuti sempre più pesanti, con aperture tutti i giorni, anche domeniche, festivi e notturni. Dopo lo sciopero di oggi, in assenza di segnali positivi per sbloccare le trattative, è in programma un'altra giornata di protesta per il 19 dicembre.

Da Ikea a Decathlon, dalla Coop alla Rinascente, fino a Upim, Oviesse, Carrefour, Coin, sono migliaia i supermercati e i negozi di ogni dimensione chiamati alla mobilitazione da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil. Nel mirino ci sono le aziende aderenti a Federdistribuzione, Confesercenti e Distribuzione Cooperativa, a cui si chiede di sbloccare le trattative per i rinnovi.

#Fuoritutto: la protesta corre in Rete - Sindacati e lavoratori, si legge in una nota della Filcams, "sono pronti a dare il via ad una lunga battaglia" che impazza già anche sui social network con l'hashtag #Fuoritutti.

Confesercenti: "Negoziato ancora aperto" - Dal fronte delle imprese, una prima risposta arriva da Confesercenti. L'associazione afferma che il negoziato per lei "è ancora aperto" e la proclamazione dello sciopero "non ha tenuto in debita considerazione" la sua disponibilità a proseguire il confronto.

Filcams: "Aspettiamo da 22 mesi il rinnovo" - "Lo sciopero proclamato è una scelta importante e ineludibile dopo 22 mesi in cui gli incontri e le trattative non hanno prodotto le condizioni minime per arrivare a definire i rinnovi contrattuali" ha affermato la segretaria generale della Filcams Cgil, Maria Grazia Gabrielli. "La stagione dei rinnovi dei contratti sta vivendo profondi attacchi - ha aggiunto - e dilazionare molto i tempi forse porta con sé l'idea che dei contratti nazionali stessi si possa anche fare a meno. Noi, restiamo convinti della centralità del contratto nazionale che va difeso e rafforzato".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali