FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

  • Tgcom24 >
  • Economia >
  • Mercato immobiliare in lieve ripresa, cresce il numero dei mutui concessi

Mercato immobiliare in lieve ripresa, cresce il numero dei mutui concessi

Da gennaio a settembre 2014, le compravendite sono cresciute dello 0,4%. Nel 2015 l'erogazione dei mutui dovrebbe rafforzarsi

- Da luglio a settembre 2014, il mercato immobiliare è tornato a crescere. Il numero delle compravendite è risultato, infatti, in aumento sia su base trimestrale sia su quella annua: una crescita che, resa possibile da un maggior numero di mutui concessi dalle banche, potrebbe proseguire anche nei prossimi mesi.

Mercato immobiliare in lieve ripresa, cresce il numero dei mutui concessi

Nel terzo trimestre del 2014, ha rilevato l'ISTAT, il mercato immobiliare è tornato a crescere: le compravendite sono infatti aumentate del 3,7% su base annua. La maggior parte delle compravendite (il 93,4%) ha riguardato immobili ad uso di abitazione ed accessori.

Una crescita possibile anche in virtù di un maggiore accesso al credito: da luglio a settembre i mutui, i finanziamenti e le altre obbligazioni con costituzione di ipoteca hanno registrato un forte aumento su base annua (+13,9%) per un totale di 66.350 mutui. Da gennaio a dicembre 2014, i mutui sono cresciuti del 7,8% (201.079 atti complessivi).

L'erogazione dei mutui dovrebbe rafforzarsi nel 2015, osservano alcuni analisti. Ad esempio, il Quantitative easing (Qe) potrebbe venire in soccorso, offrendo un piccolo aiuto non soltanto all'economia (secondo Confindustria, la misura varata dalla Banca centrale europea consentirà al Prodotto interno lordo italiano crescere oltre le aspettative) ma anche al mercato immobiliare.

Come spiegato dal presidente dell'Eurotower, Mario Draghi, il Qe permetterà alle banche di procedere al “riequilibrio nei portafogli, cambiando bond con cash” e questo invoglierà – almeno in linea teorica – gli istituti a concedere più credito e mutui alle famiglie e alle imprese. Con le prime che potrebbero utilizzare il denaro ottenuto per l'acquisto di una casa, proprio come avvenuto nel corso dell'ultimo anno.

Pur rimanendo molto prudenti, nel 2014 gli istituti di credito sono stati comunque più disposti a concedere un mutuo rispetto al passato recente: come rilevato anche dall'Associazione delle banche italiane (l'ABI) su un campione degli 84 istituti di credito che rappresentano circa l'80% del mercato, nei primi 11 mesi dell'anno appena trascorso, i mutui concessi alle famiglie per l'acquisto di una casa sono cresciuti del 31,2% su base annua, pari a 22,46 miliardi di euro: una cifra superiore a quella registrata in tutto il 2013. Nel 2007, ha osservato il Codacons, i mutui erogati per l'acquisto di un'abitazione ammontavano a 62,7 miliardi di euro.

Come osservato dalla CRIF, secondo cui l'incremento dei mutui erogati è stato molto più contenuto rispetto a quello comunicato dall'ABI, la crescita di quest'ultimi è stata stimolata da un tasso variabile estremamente conveniente (scelto in almeno il 60% dei casi) ed è stata trainata dai mutui surroga (all'incirca il 30% del totale). I mutui surroga, ricordiamo, permettono al mutuatario di trasferire il proprio mutuo ad un altro istituto di credito che offre condizioni migliori, anche senza ottenere il consenso della banca originaria presso la quale era stato precedentemente aveva concesso il finanziamento.

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X
TAG:
Mercato immobiliare
Casa
Mutui