FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

LʼIstat conferma: la recessione è finita Il Pil su dello 0,3% nel primo trimestre

Stop anche alla deflazione: a maggio i prezzi salgono dello 0,2%. Investimenti in ripresa ma consumi in stallo

L'Istat conferma: la recessione è finita Il Pil su dello 0,3% nel primo trimestre

L'Italia è fuori dalla recessione: lo attesta l'Istat secondo cui, nel primo trimestre 2015, il Pil è tornato a crescere, con un aumento dello 0,3% rispetto all'ultimo trimestre 2014. Vengono così confermate le stime sul dato congiunturale. Si tratta del rialzo maggiore da 4 anni. Stop anche alla deflazione: a maggio l'indice annuo dei prezzi risale infatti al +0,2% dal -0,1% di aprile.

In stallo, invece, i consumi. La spesa delle famiglie torna infatti in calo su base congiunturale, seppure lieve (-0,1%), dopo un ultimo periodo in cui aveva mostrato segnali di recupero.

Registrato un deciso aumento, invece, per gli investimenti fissi lordi, aumentati dell'1,5% rispetto al trimestre precedente, tanto che il dato tendenziale presenta il miglior risultato da quattro anni (+0,4%).

"Pil si torna al 2000" - Tornando al Prodotto interno lordo, per i tecnici dell'Istat si torna "ai livelli di inizio 2000". Rispetto al trimestre precedente, prosegue l'Istituto, "i principali aggregati della domanda interna mostrano andamenti dissimili, con i consumi finali nazionali in lieve diminuzione (-0,1%) e gli investimenti fissi lordi che crescono dell'1,5%".

Import ed export - Riguardo gli scambi con l'estero, "le importazioni sono aumentate (1,4%) e le esportazioni sono rimaste stazionarie". Nel dettaglio, "la domanda nazionale al netto delle scorte ha contribuito positivamente alla crescita del Pil per 0,2 punti percentuali (+0,3 punti gli investimenti fissi lordi, -0,1 i consumi delle famiglie e delle Istituzioni Sociali Private e un contributo nullo della spesa della Pubblica Amministrazione). La variazione delle scorte ha fornito un apporto positivo di 0,5 punti percentuali. Per contro, il contributo della domanda estera netta è stato negativo per 0,4 punti".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali