FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

In Europa 3 piatti di pasta su 4 sono italiani: il 56% della produzione va allʼestero

I Paesi che più amano gli spaghetti made in Italy sono Francia, Germania e Regno Unito. In aumento il mercato dellʼEst

In Europa 3 piatti di pasta su 4 sono italiani: il 56% della produzione va all'estero

Il 56% della pasta prodotta in Italia finisce sul mercato estero. E' quanto emerge da una ricerca condotta dall'Aidepi, l'Associazione delle industrie del dolce e della pasta italiane. In pratica, tutti i nostri pastifici destinano una quota della propria produzione all'export, contro una media del 10% del totale delle aziende agroalimentari. Segno che la pasta piace anche, e molto, oltreconfine.

I mercati più importanti - Rispetto poi a un quarto di secolo fa l'amore per la pasta italiana all'estero è aumentato notevolmente. I Paesi destinatari del prodotto sono a oggi 200, aumentati del 34% in 25 anni, e la quota export è raddoppiata, passando da 740mila a oltre 2 milioni di tonnellate. Nello specifico il mercato più interassato alla pasta è quello europeo, tanto che circa 3 piatti di pasta su 4 consumati nel Vecchio Continente provengono da un pastificio italiano. I tre mercati più importanti per le nostre aziende sono Germania, Francia e Regno Unito, con circa un miliardo di piatti di pasta serviti all'anno e un controvalore di quasi un miliardo di euro.

Cambio di alimentazione - La sempre crescente attenzione per la pasta deriva sostanzialmente dal cambio di alimentazione in atto in vari Stati. In Francia ad esempio i consumatori optano per una dieta attenta a sprechi e ambiente. Secondo un'analisi del Defra (Department for environment, food and rural affairs) gli inglesi invece non mangiano molta pasta (3,5 kg procapite), ma per tre inglesi su dieci quella italiana è la cucina migliore, seguita da quella di casa, la cinese e l'indiana. E il piatto italiano per eccellenza sono gli spaghetti al ragù di carne, o Spaghetti Bolognaise, ma negli ultimi anni si sta affermando la passione per il pesto, che gli inglesi acquistano già pronto a una media di 40 vasetti al minuto. Anche per i tedeschi la pasta sta diventando sempre più il piatto preferito, molto più di patate e dei tradizionali Schnitzel. Oggi in Germania si mangiano oltre 700mila tonnellate di pasta e la metà sono made in Italy. 

Mercato dell'Est in aumento - Il 2017 ha sancito per la pasta italiana performance rilevanti anche negli altri paesi europei: in Spagna (+22%), Belgio (+14%) e paesi dell`Est, come Ucraina e Bielorussia (+32%) e, soprattutto, Lituania (+52%). Un buon segnale, dopo la caduta degli ultimi anni, arriva anche dalla Russia, dove l'export di pasta torna di segno positivo: 23mila tonnellate e una crescita prossima al +9%.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali