FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Cʼera una volta il Made in Italy

Il 2016 dellʼeconomia e della finanza italiana è cominciato con il vernissage in rosso di Piazza Affari, la Ferrari sul listino, la "grande opportunità" e il "simbolo di unʼItalia che corre" per Matteo Renzi, in primissima fila alla cerimonia di entrata per la quotazione della Scuderia. Viene da aggiungere, guardandosi appena dietro le spalle, che il Cavallino lo rimanga, un simbolo del Tricolore. Che non solo la produzione, ma anche la proprietà, i maggiori azionisti parlino sempre la nostra lingua, visto che anche lʼanno appena concluso ha segnato il passaggio in mani straniere di gruppi - e conseguenti marchi - che hanno scritto un bel pezzo di storia del Made in Italy.

Cʼera una volta il Made in Italy

Il 2016 dell'economia e della finanza italiana è cominciato con il vernissage in rosso di Piazza Affari, la Ferrari sul listino, la "grande opportunità" e il "simbolo di un'Italia che corre" per Matteo Renzi, in primissima fila alla cerimonia di entrata per la quotazione della Scuderia. Viene da aggiungere, guardandosi appena dietro le spalle, che il Cavallino lo rimanga, un simbolo del Tricolore. Che non solo la produzione, ma anche la proprietà, i maggiori azionisti parlino sempre la nostra lingua, visto che anche l'anno appena concluso ha segnato il passaggio in mani straniere di gruppi - e conseguenti marchi - che hanno scritto un bel pezzo di storia del Made in Italy.