FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

  • Tgcom24 >
  • Economia >
  • Bollo sui versamenti in banca, il Mef smentisce: nessuna tassa prevista

Bollo sui versamenti in banca, il Mef smentisce: nessuna tassa prevista

Le indiscrezioni parlavano di un provvedimento sui versamenti in banca di denaro contante di valore superiore a 200 euro

- Il ministero dell'Economia smentisce l'applicazione di una nuova tassa sull'uso del denaro contante. Le indiscrezioni parlavano di un provvedimento contenuto nei decreti su fatturazione elettronica e fisco, attesi venerdì in Cdm. L'ipotesi prevedeva l'applicazione di un bollo sui versamenti in banca di denaro contante di valore superiore a 200 euro.

Bollo sui versamenti in banca, il Mef smentisce: nessuna tassa prevista

Il progetto dell'esecutivo, ora smentito dal Mef, sarebbe stato quello di introdurre un'imposta di bollo proporzionale ai versamenti giornalieri superiori ai 200 euro per aumentare il livello di tracciabilità del denaro. Una nuova tassa, quindi, su ricevute e quietanze rilasciate da banche e poste, pronta a entrare in vigore dal 1° gennaio 2017.

Nessuna smentita, invece, sulle altre misure in cantiere, tra le quali lo scontrino digitale. Commercianti, artigiani e professionisti potrebbero presto vedersi obbligati a trasmettere telematicamente al fisco tutti i corrispettivi giornalieri. L'obbligo potrebbe scattare anche per per le fatture emesse, quelle rettificate e ricevute.

TAG:
Banche
Contanti
Tasse