FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

  • Tgcom24 >
  • Economia >
  • Saccomanni: per la ripresa economica dell'Italia serve la stabilità politica

Saccomanni: per la ripresa economica dell'Italia serve la stabilità politica

Il ministro dell'Economia ha sottolineato che è indispensabile per accrescere la fiducia dei mercati. E poi: "Prioritario il pareggio di bilancio". Sull'evasione fiscale, "mano ferma, ma calibrata"

- Per conseguire gli obiettivi di crescita e di riforma "è fondamentale che rimangano condizioni di stabilità politica". Lo ha detto il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, che ha sottolineato come ciò sia "indispensabile per sostenere la fiducia dei mercati". Parlando poi della legge di Stabilità ha affermato: "Spetta ora al Parlamento approvarla, apportando tutti i miglioramenti che saranno ritenuti opportuni nel rispetto dei saldi programmatici".

Saccomanni: per la ripresa economica dell'Italia  serve la stabilità politica

Pareggio di bilancio è una priorità assoluta - "L'indebitamento netto deve restare entro la soglia del 3 per cento del Pil" ma "il solo rispetto di tale obiettivo non è sufficiente". Lo ha detto il ministro dell'Economia all'inaugurazione dell'anno di studi della scuola di polizia tributaria della Gdf spiegando che "il disavanzo strutturale deve tendere verso il pareggio. Raggiungere questo risultato è un interesse prioritario del nostro Paese". "L'avvio di un credibile percorso di diminuzione del debito pubblico rappresenta una condizione necessaria perché l'economia possa tornare a crescere in modo significativo", continua.

Necessario consolidare i conti -"Le politiche per la crescita vanno contemperate con il risanamento della finanza pubblica: per un Paese ad alto debito il consolidamento dei conti pubblici è una condizione necessaria per avviare un solido e duraturo percorso di sviluppo dell'economia", prosegue.

Analizzeremo tutti gli emendamenti della legge di stabilità
- Gli oltre 3.000 emendamenti presentati dai partiti alle legge di Stabilità non sono motivo di preoccupazione per il governo."Non ci spaventa l'alto numero di emendamenti che saranno tutti valutati", ha evidenziato il ministro. La commissione Bilancio inizierà a esaminare gli emendamenti da domani. Pd e Pdl vogliono rimettere mano all'intera manovra: dal taglio del cuneo fiscale all'imposizione sugli immobili fino al nuovo regime di parziale indicizzazione delle pensioni inferiori a 3.000 euro. Entro venerdì è atteso è atteso il primo verdetto della Commissione Ue sul bilancio 2014 come previsto dalle regole del two pack. L'Italia, che a maggio è uscita dalla procedura per deficit eccessivo, prevede di raggiungere un deficit pari al 2,5% il prossimo anno dal 3% stimato per il 2013, contro la previsione del 2,7% della Commissione Ue. Il trend del debito è visto da Saccomanni al 132,9% del Pil quest'anno e al 132,8% il prossimo contro rispettivamente il 133% e il 134% previsti da Bruxelles. Per Saccomanni non sarà semplice trovare le risorse necessarie. "Non abbiamo a disposizione soluzioni semplici per reperire ulteriori risorse e concedere sgravi fiscali più ampi. A tal fine sarà cruciale il processo sistematico di revisione della spesa", dice.

Evasione fiscale, per la lotta mano ferma ma calibrata - La lotta all'evasione "acquisisce una sensibilità mai provata" quando si agisce "nei confronti di imprese, persone e famiglie messe a dura prova da anni di crisi", ha ribadito il ministro dell'Economia, plaudendo all'operato della Gdf, "vera garanzia che la mano dello Stato sia tanto ferma quanto calibrata".

Adotteremo misure per il rientro dei capitali - Nella lotta all'evasione fiscale "il clima della cooperazione è molto migliorato'" ed è "in questo contesto che il governo intende adottare misure per favorire il rimpatrio di capitali non dichiarati", ha poi sottolineato, aggiungendo che occorre ultimare "la definizione, in collaborazione con l'Ocse e l'Unione europea, di un sistema per lo scambio automatico multilaterale di informazioni cui possano aderire tutti i Paesi interessati".

TAG:
Fabrizio Saccomanni
Legge di stabilità