FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

La casa su misura nasce dalle mani
di sapienti artigiani italiani

Tecnologia, gusto italiano e possibilità di personalizzare ogni ambiente e ogni oggetto: la squadra di Italyca reinventa lo spazio e il bello

- Nella casa intelligente dallo stile tutto italiano il divano si muove (letteralmente) tra la sala cinema e il salotto, la configurazione dei mobili e l'intensità delle luci si cambiano dallo smartphone, i lampadari in puro vetro di Murano contengono lo stemma di famiglia e l'idromassaggio si attiva con un tasto sul comodino. Non si tratta di fantascienza, ma di progetti realmente realizzati da Italyca, l'azienda che mette insieme alcune eccellenze tricolori per ristrutturazioni e arredi su misura.

 

 

 

 

 

 

 

 

    Un'unica ditta fornisce il progettista, la falegnameria e l'officina dei metalli, gli imbottiti e i tessuti su misura, la più avanzata tecnologia per la domotica, l'impiantistica e l'audio e il video, i pellami, i marmi, le pietre e i vetri artistici. 

    Roberto Ruggeri, amministratore delegato di Italyca, racconta perché la sua azienda è unica:
    Il servizio di progettazione parte dai desiderata del cliente: raccogliamo le sue esigenze sul tipo di impiantistica, domotica, arredamento, di tessuto, vetro, luci. Un  cliente russo, per esempio, ha voluto che gli creassimo un lampadario di vetro con lo stemma di famiglia. Glielo abbiamo fatto realizzare dal nostro partner di Murano. 

    Cosa vi distingue dai singoli artigiani? 
    Il nostro è un servizio su misura, sartoriale direi. Cuciamo la casa sulle misure e sui bisogni dei clienti. 
    ITALYCA - CORPORATE VIDEO from ITALYCA on Vimeo.

    A quale mercato vi rivolgete?
    Abbiamo iniziato a lavorare all'estero circa tre anni fa, a Mosca. Poi abbiamo raggiunto anche a Montecarlo, sempre per clienti russi. Adesso ci stiamo spostando sui mercati svizzero e brasiliano. Ci siamo accorti, poi, che molti dei clienti già serviti avevano abitazioni anche in Italia e volevano la stessa consulenza. A parte gli stranieri, nonostante la crisi pure nel nostro Paese c'è una nicchia di mercato che può spendere per la casa. In tutti i casi ci rivolgiamo a due tipologie di clienti: quello che vuole un oggetto  fatto bene e quello che vuole un oggetto unico, creato apposta per lui. Per ragioni di privacy non posso fare i nomi, ma abbiamo lavorato a casa di  vip, calciatori italiani, uomini d'affari, presentatori. Le più difficili da accontentare comunque sono le mogli dei calciatori.

    Quali sono state le vostre realizzazioni più creative?
    Di recente abbiamo messo a punto un divano in pregiata pelle gialla, 3 metri di lunghezza, motorizzato. Occupava due posizioni: nella prima era rivolto verso il proiettore della home cinema, nell'altra si ribaltava sul salone destinato all'accoglienza degli ospiti. Ma il progetto forse più insolito è stato il bunker per un uomo d'affari russo: era una stanza raggiungibile solo dall'ascensore, completamente isolata dall'esterno e collegata con le forze dell'ordine grazie a tanta tecnologia. 

    La tecnologia, in effetti, è il cuore di tanti vostri progetti...
    Sì, ormai realizziamo dei veri e propri scenari automatizzati: il cliente gestisce l'abitazione dall'iphone. Scegliendo per esempio, l'opzione  "ospiti" il proiettore e tutto l'apparato tecnico scompaiono, la musica si spegne e le luci si accendono in modo tale che la stanza sia pronta a ricevere. Sempre grazie alla tecnologia, in un'altra abitazione siamo riusciti a riprodurre parte della barca del proprietario: i led riproducevano i colori del mare, lo specchio a parete diventava un monitor dove proiettare immagini marine.

    Le richieste più ricorrenti che vi arrivano?
    In molti ci commissionano la realizzazione di stanze ricreative: la sala cinema in primis. Creiamo un ambiente di 8 metri per 4, tipo multisala,  con una quindicina di poltrone tecnologiche, dotate di tutti i comandi per regolare le luci, il maxi schermo, il proiettore. E poi la sala Spa. In un caso, siamo riusciti ad attrezzare 70 metri quadrati come un vero e proprio percorso benessere: idromassaggio, sauna, doccia emozionale che si alternavano.

    Dentro questi progetti c'è spazio per il gusto italiano?
    Tutti i nostri prodotti e lo stile complessivo sono italiani. L'unica eccezione è costituita da alcuni dispositivi altamente tecnologici che siamo costretti ad acquistare in Germania o negli Stati Uniti. I clienti stranieri a volte hanno una sensibilità diversa, ma cerchiamo di educarli a un'estetica più sobria e raffinata, ma sempre realizzando i loro desideri.
    Il mondo Italyca è online sul sito http://www.italyca.it/.

    TAG:
    ITALYCA
    Roberto Ruggeri
    Domotica
    Made in italy
    Design