FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

  • Tgcom24 >
  • Economia >
  • Istat: la disoccupazione al 12,5%<br> Tra i giovani arriva al 41,2%: record

Istat: la disoccupazione al 12,5%
Tra i giovani arriva al 41,2%: record

E cresce l'esercito degli "scoraggiati", quelli che non cercano più: sono quasi due milioni di persone. Situazione drammatica nel Mezzogiorno

- Il tasso di disoccupazione a ottobre resta ai massimi, segnando lo stesso valore di settembre e attestandosi al 12,5%, il livello più alto sia dall'inizio delle serie mensili, gennaio 2004, sia delle trimestrali, primo trimestre 1977. Lo rileva l'Istat. Record anche per la disoccupazione giovanile che a ottobre balza al 41,2%.

In tutto i senza lavoro in ottobre sono tre milioni e 189mila persone, un numero sostanzialmente invariato rispetto al mese precedente, ma in crescita del 9,9% su base annuale, con un +287mila.

Mai così tanti scoraggiati - Il numero degli scoraggiati, cioè quanti hanno smesso di cercare lavoro ritenendo impossibile trovarlo, è salito a un milione e 901mila nel terzo trimestre di quest'anno: l'Istat sottolinea che mai in passato si era registrato un livello così elevato.

Terzo trimestre, disoccupazione ai massimi - Considerando i dati trimestrali, il tasso di disoccupati nel terzo trimestre risulta dell'11,3%, in crescita dell'1,5% su base annua. Va ancora peggiore nel Mezzogiorno, dove senza lavoro sono il 18,5%.

Dramma giovani - Drammatica la situazione tra i giovani: considerando chi ha tra i 15 e i 24 anni, il tasso di disoccupati è al 41,2%: siamo al record storico assoluto. In tutto si tratta di 663mila persone, l'1,4% in più nell'ultimo mese (+9mila), e il 5,5% in più rispetto a un anno fa (+35mila). L'incidenza sulla popolazione in questa fascia di età è pari all'11%, in aumento di 0,1 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 0,6 punti su base annua. 

A casa oltre un milione di Under 30 - Per la classe di eta' 18-29 anni il tasso di disoccupazione si attesta al 28% (+5,2 punti su base

annua), con un numero di disoccupati che giunge a 1 milione 68 mila (+17,2%, pari a 157.000 unita'). 

Occupati, 400mila in meno di un anno fa - E ancora, se in ottobre il numero di occupati, 22 milioni e 358mila, resta sostanzialmente fermo rispetto al mese precedente, i dati parlano di un calo dell'1,8% su base annua: sul posto di lavoro si contano dunque, secondo l'Istat, 408mila persone in meno.

Giovani senza lavoro, anche in Europa è record - La situazione giovani è grave anche nell'Eurozona, dove Eurostat vede a ottobre il nuovo record storico di disoccupati, a 24,4% (3,577 milioni, cioè 15mila in più rispetto a settembre, quando il tasso era al 24,3%). Un anno fa eravamo a quota 23,7%. In Grecia siamo al 58% (il dato è di agosto), in Spagna al 57,4%, in Croazia al 52,4%.

Ma i disoccupati Ue sono in lieve calo - Va un po' meglio per il dato generale: per la prima volta dal febbraio del 2011 la disoccupazione risulta infatti in leggero calo. Il tasso registrato è stato del 12,1% (pari a 19,298 milioni di senza lavoro, 61mila in meno). A settembre eravamo al 12,2%, il record. Nell'ottobre 2012 i senza lavoro erano pari all'11,7%. Stabile al 10,9% il tasso a ottobre nella Ue-28, dove i disoccupati sono in tutto 26,6 milioni. In particolare, sono diminuiti gli uomini disoccupati (il 12% a ottobre contro il 12,1% di settembre), mentre per le donne il tasso è rimasto stabile al 12,2% per il sesto mese consecutivo. Ad aprile era al 12,3%. L'ultimo calo dei disoccupati in Europa risale al febbraio 2011, con un -0,1% sul mese precedente (dal 10% al 9,9%): da allora, il grafico ha segnato una crescita pressoché costante.

TAG:
Istat
Disoccupazione
Giovani
Scoraggiati