FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

  • Tgcom24 >
  • Economia >
  • Confcommercio: altro Natale di crisi<br>Le 13esime in calo, il 90% in tasse

Confcommercio: altro Natale di crisi
Le 13esime in calo, il 90% in tasse

Nonostante la recessione, gli italiani non rinunciano ai regali, con un budget da 171 euro a famiglia. Ma quest'anno cala ancora, dello 0,9%, la gratifica natalizia, e la quasi totalità se ne andrà poi in tasse, bollette e mutuo

- Quello che sta per arrivare sarà ancora un Natale di crisi e di recessione. Quasi 9 italiani su 10, però, non rinunceranno ai regali: è quanto emerge da una ricerca di Confcommercio. Secondo lo studio, il 69% degli intervistati pensa che festeggerà in modo dimesso (l'anno scorso era il 66,4%), ma l'85,8% farà comunque qualche dono (era l'86,3 nel 2012). E' consistente anche la quota di chi si sente più povero dell'anno scorso: il 47%.

Secondo l'indagine "Xmas Survey 2013" di Deloitte, il budget non sarà però elevatissimo: circa 171 euro a famiglia, in calo del 5% rispetto al 2012. Secondo Coldiretti, inoltre, con la crisi molti acquistano i regali di Natale in anticipo per spuntare prezzi più convenienti: il 30% dei doni viene infatti comprato entro la fine di novembre, anche se per la maggioranza il mese dedicato allo shopping è comunque quello di dicembre. La media è di quasi 5 regali (4,75) a famiglia, con un costo per singolo regalo di circa 36 euro e una tendenza verso il calo degli acquisti di abbigliamento, tecnologie e divertimenti.

Per quanto riguarda la provenienza dei regali, sempre secondo Coldiretti il 63% degli italiani sceglierà prodotti Made in Italy anche per aiutare l'economia nazionale o garantire maggiori opportunità di lavoro.

Ma le tredicesime saranno "magre" - A far sentire il peso della crisi sui consumi sarà anche il calo delle tredicesime, che pure quest'anno saranno più leggere: il monte gratifiche scenderà infatti a 34,2 miliardi di euro. A lanciare l'allarme sono Federconsumatori e Adusbef, che calcolano un ribasso dello 0,9% sul 2012, pari a 300 milioni di euro totali. Il 90,9% di quanto ricevuto, inoltre, se ne andrà tra tasse, bollette e mutuo.

TAG:
Confcommercio