Come trasformare le cattive abitudini

Coltivare nuovi schemi mentali per vivere meglio

- L'abitudine crea un rito quotidiano che ci aiuta a affrontare l'ignoto con un pizzico di certezza in più. Eppure, di frequente, è proprio il bisogno di sicurezza a risultare il maggior indiziato rispetto a ciò che nella nostra vita non riusciamo a cambiare. Uscire dalla propria zona di comfort implica fatica, difficoltà, incertezza, ma ti permetterà di incontrare i lati di te stesso che per paura rimandi da tanto.

Come trasformare le cattive abitudini

Si aggira fra i tuoi pensieri e ogni tanto emerge prima di sparire di nuovo fra le cose da fare e gli impegni della giornata: parliamo di quella voglia di cambiare alcuni tuoi comportamenti o modalità con cui affronti la vita, che, te ne rendi conto bene, tendono a bloccarti impedendo di goderti le cose come vorresti.
Secondo alcune ricerche in ambito neurologico tutte le abitudini possiedono tre differenti aspetti: esiste uno stimolo a una certa azione, la routine, che oltre a costituire essa stessa un'abitudine, è direttamente implicata nell'innesco di certi comportamenti, e una ricompensa, che riguarda il fatto che il tuo cervello decida o meno di ricordare un'abitudine per il futuro.

Uscire dalla comfort zone
Per l'abitudine il cambiamento è un nemico, poiché esso ci induce a uscire da uno schema conosciuto per entrare in un territorio ignoto: il nocciolo della questione sta nel trasformare ciò che sentiamo. Il bisogno di evolvere riguarda proprio questo, ovvero la capacità di interrompere il flusso di ciò che facciamo con automaticità e uscire dalla comfort zone creando nuovi modelli di comportamento e pensiero.

La memoria guida le nostre azioni e il pensiero in maniera impercettibile. Non puoi avere il controllo totale sul desiderio: in molti casi esso si dimostra incontrollabile, perché è legato a uno stimolo a cui la tua mente è abituata da molto tempo. Tuttavia, puoi iniziare a renderti conto di quando questo meccanismo succede. Fermati e osserva te stesso quando capita: probabilmente non riuscirai a cambiare abitudine nell'immediato, ma rendersi conto di quanta automaticità abbiamo nei confronti di gesti che ormai facciamo senza nemmeno pensare è il primo passo per uscire da questa spirale.

Regalarsi una ricompensa finale
Il secondo passo per incontrare un cambiamento? Datti un premio finale. Per esempio, se hai deciso di alzarti un'ora prima ogni giorno, evita di sovraffollare la giornata solo con una lista ancora più lunga di impegni e lavori, altrimenti rischierai di perdere la motivazione profonda. Avere un piccolo traguardo fondato sul piacere ti porterà a affrontare con più grinta il percorso: i sacrifici sono utili per conseguire un risultato, ma abbiamo bisogno di vivere una scelta godendo anche di un lato divertente.

Contenere le aspettative
Fare una dieta, smettere di fumare o riprendere gli studi, o anche solo svegliarsi un'ora prima la mattina, possono costituire degli spunti costruttivi per migliorare la tua vita, tuttavia non basta identificarli come nuove direzioni verso cui vuoi andare. Per aderire a un nuovo progetto hai bisogno di crederci con la mente, ma anche con l'istinto: la passione che nasce dalla spontaneità del cuore è il motore trainante di ogni scelta di vita, perché il ragionamento per via logica non è sufficiente affinché tu possa trovare una motivazione forte a tal punto da reggere l'urto con un vecchio schema mentale. Se, per esempio, desideri perdere qualche chilo, evita di creare nella tua mente l'immagine di una donna completamente diversa da come sei in realtà: il pensiero del cambiamento spaventa anche per il senso di aspettativa che si crea attorno.

Immaginare azioni positive
Dobbiamo imparare a ragionare in termini di trasformazione in modo da avvicinare nuove modalità di pensiero e comportamento con lentezza, ma costanza. Tu sarai sempre la stessa persona: abitudini diverse ti permetteranno, semplicemente, di vivere in maniera più conforme a ciò che vuoi.

Impara a visualizzare ciò che desideri realizzare non tanto nei suoi aspetti ideali, bensì immaginando il tuo comportamento e la tua comunicazione verbale nelle nuove situazioni: la capacità di proiettare noi stessi in una situazione e immaginare pensieri e azioni differenti con cui affrontare la vita è già iniziare a realizzarli. Naturalmente imparare a selezionare e scegliere le persone che ti circondano, così come costruire un ambiente intorno a te in grado di supportarti positivamente aiuterà le tue intenzioni a prendere forma anche nella realtà di tutti i giorni.

TAG:
Cambiamento
Cattive abitudini
Vita nuova