FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Il cuore della casa? E’ sempre la cucina

Cambiano gli stili e le abitudini, ma continuiamo a trascorrevi oltre tre ore al giorno

Il cuore della casa? E’ sempre la cucina

Non è solo il luogo in cui si preparano e si consumano i pasti: la cucina è l’ambiente in cui soprattutto si condividono momenti ed esperienze di intimità domestica. Insomma, anche nel Terzo Millennio, è sempre più il cuore della casa in cui riunirsi per stare bene insieme e incontrarsi con i propri cari. Le famiglie italiane vi trascorrono oltre tre ore al giorno e sono anche disposte a investire per trasformarla sempre più nel luogo dei loro sogni.

Lo rivelano i risultati di un’indagine condotta da Houzz, piattaforma online leader nell’arredamento della casa, tra ottobre e dicembre 2015 su un campione di 930 proprietari di casa italiani che hanno rinnovato la cucina negli ultimi 24 mesi, la stanno attualmente rinnovando o hanno intenzione di rinnovarla nei prossimi tre mesi. I nostri connazionali sono ancora molto legati al concetto di “cucina” come fulcro di ogni attività domestica: le attività che si compiono in questo locale sono soprattutto cucinare (98% delle risposte) e mangiare (75%), come è ovvio che sia, ma anche socializzare (42%) e intrattenersi (40%).

Tra le caratteristiche più importanti che la cucina deve avere, secondo i partecipanti all’indagine, spiccano la semplicità nell’organizzazione (58%) e nella pulizia (51%), la possibilità di ospitare tutta la famiglia (30%) e la praticità nel cucinare (25%). Seguono la comodità nel mangiare (24%) e nel ricevere ospiti (24%). Le modifiche che più di frequente vengono apportate a questo locale sono una nuova disposizione di mobili e attrezzature (70%), l’apertura verso le altre stanze (43%) e l’ampliamento del locale (52%). Gli elementi più rinnovati in cucina sono i piani di lavoro (68%), gli elettrodomestici (66%) e l’illuminazione (60%).

Quando si tratta di ristrutturare la cucina, il 72% degli italiani cerca il supporto e la consulenza di un professionista, per ottimizzare gli spazi e ottenere i migliori risultati. I motivi che di solito spingono a rimodernare la cucina sono il desiderio di personalizzare il locale in una casa appena acquistata (47% delle risposte), il desiderio di sostituire una cucina datata o deteriorata (16%), oppure la necessità di adattarla ai cambiamenti avvenuti in famiglia, ad esempio per l’arrivo di figli, o un diverso stile di vita (16%).

Quanto sono disposti a spendere gli italiani per rinnovare la propria cucina? i budget sono piuttosto alti: il 35% stanzia da 5.000€ ai 10.000 Euro (il 28% li ha spesi per i lavori completati), il 24% dai 2.500 ai 5.000 (il 23% li ha spesi per i lavori completati), e il 21% meno di 2.500 Euro (il 16% li ha spesi per i lavori completati). Se consideriamo budget più elevati, solo il 15% decide di stanziare dai 10.000 ai 25.000 Euro per il rinnovamento, mentre addirittura il 29% arriva a spendere queste cifre a lavori finiti.

Parlando invece di canoni estetici, il 47% del campione dichiara che la priorità è nel design della cucina, che dovrebbe integrarsi perfettamente con quello del resto della casa; il 44% desidera invece abbondante luce naturale. Inoltre, comparando gli stili delle “vecchie” cucine con quelle ristrutturate, merita sottolineare che dei vecchi arredamenti, il 28% era in stile classico, il 10% moderno e l’8% contemporaneo. A lavori ultimati le percentuali si ribaltano drasticamente passando rispettivamente al 2% (classico), 33% (moderno) e 24% (contemporaneo).

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali