FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Lasagne con carciofi e pecorino: bontà e tradizione

Lasagne con carciofi e pecorino:  bontà e tradizione
  • DIFFICOLTA' facile
  • PORZIONI Per 4 persone

Che sia Romanesco, Violetto di Toscana o Spinoso Sardo, il carciofo è prezioso per la salute perché contiene minerali, vitamine e antiossidanti, è diuretico e contribuisce a eliminare le tossine. Non ultimo è davvero squisito ed estremamente versatile, due buonissimi motivi per renderlo protagonista di un classico della tradizione che riscuote sempre tanto successo: la lasagna. Eccovi la nostra ricetta, tratta dal numero di febbraio del magazine di COTTO E MANGIATO, per una versione bianco/verde di questo amato primo piatto.

INGREDIENTI

  • lasagne fresche all'uovo250 g
  • carciofi 8
  • burro60 g
  • farina 0040 g
  • latte400 ml
  • pecorino romano70 g
  • mentuccia o nepitella2-3 rametti
  • succo di 1 limone
  • noce moscata q.b.
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale e pepe q.b.

PROCEDIMENTO

PER LE LASAGNE: sbollentate le sfoglie di lasagna per 2 minuti, poi stendetele su un canovaccio e lasciate asciugare.

PULITE i carciofi, divideteli a spicchi e immergeteli in acqua acidulata con succo di limone. Sgocciolateli e fate rosolare con 20 g di burro, poco olio, sale e pepe per 20 minuti a fuoco basso.

FONDETE 40 g di burro in un pentolino, unite la farina e fatela tostare, poi versate il latte a temperatura ambiente tutto in una volta e lasciate addensare la besciamella sul fuoco, mescolando. Regolate sale, pepe e noce moscata, insaporite con 20 g di pecorino grattugiato.

VERSATE un velo di besciamella sul fondo di una teglia imburrata. Disponete uno strato di pasta, uno di salsa e poi uno di carciofi. Spolverizzate con il pecorino restante e proseguite alternando gli strati fino a esaurire gli ingredienti. Infornate a 180°C per 30 minuti e a 250°C per altri 10 minuti.

Provate le altre ricette del magazine di "Cotto e mangiato"

Lo sapevate che...

Per evitare l’effetto “mani nere” con la pulizia dei carciofi, vi consigliamo di indossare dei guanti o strofinare energicamente e di frequente i polpastrelli con del limone. Se il risultato non vi soddisfa potete ricorrere al bicarbonato con acqua. In ogni caso il segreto è: agire in fretta!

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali