FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Lasagne con carciofi e pecorino: bontà e tradizione

Lasagne con carciofi e pecorino:  bontà e tradizione
  • DIFFICOLTA facile

Che sia Romanesco, Violetto di Toscana o Spinoso Sardo, il carciofo è prezioso per la salute perché contiene minerali, vitamine e antiossidanti, è diuretico e contribuisce a eliminare le tossine. Non ultimo è davvero squisito ed estremamente versatile, due buonissimi motivi per renderlo protagonista di un classico della tradizione che riscuote sempre tanto successo: la lasagna. Eccovi la nostra ricetta, tratta dal numero di febbraio del magazine di COTTO E MANGIATO, per una versione bianco/verde di questo amato primo piatto.

INGREDIENTI

  • lasagne fresche all'uovo 250  g
  • carciofi  8
  • burro 60  g
  • farina 00 40  g
  • latte 400  ml
  • pecorino romano 70  g
  • mentuccia o nepitella 2-3  rametti
  • succo di 1 limone
  • noce moscata  q.b.
  • olio extravergine di oliva  q.b.
  • sale e pepe  q.b.

PROCEDIMENTO

PER LE LASAGNE: sbollentate le sfoglie di lasagna per 2 minuti, poi stendetele su un canovaccio e lasciate asciugare.

PULITE i carciofi, divideteli a spicchi e immergeteli in acqua acidulata con succo di limone. Sgocciolateli e fate rosolare con 20 g di burro, poco olio, sale e pepe per 20 minuti a fuoco basso.

FONDETE 40 g di burro in un pentolino, unite la farina e fatela tostare, poi versate il latte a temperatura ambiente tutto in una volta e lasciate addensare la besciamella sul fuoco, mescolando. Regolate sale, pepe e noce moscata, insaporite con 20 g di pecorino grattugiato.

VERSATE un velo di besciamella sul fondo di una teglia imburrata. Disponete uno strato di pasta, uno di salsa e poi uno di carciofi. Spolverizzate con il pecorino restante e proseguite alternando gli strati fino a esaurire gli ingredienti. Infornate a 180°C per 30 minuti e a 250°C per altri 10 minuti.

Provate le altre ricette del magazine di "Cotto e mangiato"

Lo sapevate che...

Per evitare l'effetto “mani nere” con la pulizia dei carciofi, vi consigliamo di indossare dei guanti o strofinare energicamente e di frequente i polpastrelli con del limone. Se il risultato non vi soddisfa potete ricorrere al bicarbonato con acqua. In ogni caso il segreto è: agire in fretta!