FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Il brasato perfetto

Il brasato perfetto
  • DIFFICOLTA' media
  • PREPARAZIONE 80'
  • PORZIONI Per 4 persone

Natale è ancora lontano ma nell'attesa potreste provare questa ricetta, ideale per impreziosire la tavola delle grandi occasioni.
La prima regola per un brasato perfetto è non avere fretta. Questo piatto, tipico della cucina piemontese, esige infatti un particolare metodo di cottura detto brasatura, derivante da “brasa”, termine dialettale per brace, in riferimento ai tempi in cui si cucinava nel camino. Un’antica tecnica basata sulla succulenta “contaminazione” di sapori tra l’alimento da cuocere e il liquido in cui viene cotto.
Fondamentale, inoltre, scegliere il taglio di carne giusto. Il cappello del prete, che corrisponde al muscolo della spalla del bovino, è ottimo, anche perché leggermente venato di grasso, che si scioglie durante la cottura rendendo morbida la carne.
Per quanto riguarda i vini, i più adatti sono quelli rossi corposi con una bassa acidità.

INGREDIENTI

  • cappello del prete (taglio carne)1 kg
  • sedano2 coste
  • carote2
  • cipolla bianca1
  • aglio1 spicchio
  • garofano3 chiodi
  • pepe nero4 grani
  • alloro2 foglie
  • olio EVO60 ml
  • rosmarino1 rametto
  • vino rosso corposo750 ml
  • sale fino q.b.

PROCEDIMENTO

Adagiate il pezzo intero di carne in una ciotola, aggiungete il sedano, la carota e la cipolla tagliati grossolanamente, poi coprite con il vino rosso e lasciate marinare in frigorifero per almeno una notte.Trascorso il tempo della marinatura, infarinate leggermente la carne e trasferitela in una padella con 2-3 cucchiai di olio extravergine. Poi, fatela rosolare bene almeno 5 minuti per ogni lato.

Scolate le verdure dal vino, trasferitele in una casseruola con 2 cucchiai d’olio extravergine e fatele rosolare a fuoco vivace per almeno 10 minuti, mescolando di tanto in tanto.

In una casseruola a parte, versate il vino e portate a bollore. Trasferite la carne rosolata nel tegame con le verdure, coprite con il vino, unite i chiodi di garofano, l’aglio, l’alloro, il rosmarino, il pepe e cuocete 50 minuti.

Prova le altre ricette del magazine di “Cotto e mangiato

Lo sapevate che...

Per ovviare a un taglio eccessivamente magro di carne è possibile “lardellarla” praticando piccoli tagli e poi inserendo bastoncini di lardo o pancetta, sempre avendo cura di farlo lungo il senso del muscolo. Il risultato è una carne tenerissima.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali