FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Crostata di ricotta e visciole

Crostata di ricotta e visciole
  • DIFFICOLTA media
  • PREPARAZIONE 1h
  • PORZIONI crostata di 22 cm

La crostata di ricotta e visciole è un dolce tipico della cucina romana ma ereditato dalla tradizione ebraica. Si prepara con una base di fragrante pasta frolla e un ripieno realizzato con visciole e crema di ricotta. La crostata di ricotta e visciole è un dolce goloso, forse uno dei più buoni che possiate assaggiare a Roma dove, fra l'altro, si presenta nelle vetrine delle pasticcerie con il tipico aspetto casalingo e un po' bruciacchiato! Il quartiere del ghetto, a Roma, offre la possibilità di assaggiare quelle più buone e di gustarne anche in molte varianti, come quella al cioccolato.

INGREDIENTI

Per la pasta

  • farina tipo 00 400  g
  • burro 200  g
  • zucchero semolato 200  g
  • uova medie 2
  • la scorza grattugiata di un limone
  • lievito per dolci un  cucchiaino
  • sale un  pizzico

Per la crema di ricotta

  • ricotta di pecora 400  g
  • zucchero semolato 140  g

Per le visciole

  • visciole 500  g
  • zucchero semolato 50  g

Per decorare

  • zucchero a velo q.b.

PROCEDIMENTO

Per la pasta frolla: disponete la farina e il lievito a fontana, aggiungete il burro morbido a pezzetti e lavorate per qualche istante con la punta delle dita. Aggiungete lo zucchero,

quindi le uova, il sale e la scorza grattugiata del limone. Impastate bene il tutto fino a quando non avrete ottenuto un panetto omogeneo, sodo ma morbido. Avvolgetelo con pellicola trasparente e fatelo riposare in frigo per 30 minuti. Stendete con il matterello la pasta frolla su un piano infarinato, dovrete ottenere una sfoglia spessa circa 1/2 cm.

Denocciolate le visciole, raccoglietele in una casseruola e cuocetele per una ventina di minuti insieme allo zucchero. Dovranno disfarsi leggermente e asciugarsi. Fate raffreddare (in alternativa alle visciole fresche, potete utilizzare 200 g di confettura). Nel frattempo, lavorate la ricotta con lo zucchero fino a ottenere un composto omogeneo.

Foderate la teglia con un disco di pasta frolla, tenete il bordo ad un'altezza di almeno 5 cm. Bucherellate leggermente il fondo e distribuite un velo di composta di visciole sul fondo. Formate un secondo strato con la crema di ricotta.

Livellate bene, formate delle striscioline con la frolla avanzata e incrociatele sulla superficie della crostata di ricotta e visciole.

Infornate la crostata di ricotta e visciole in forno ventilato a 170 gradi per circa 50 minuti (180 gradi per 40 minuti se statico). Dovrà essere dorata. Sfornatela, lasciatela raffreddare e spolverizzatela con lo zucchero a velo.

Lo sapevate che...

Le visciole sono la varietà più aspra e selvaggia delle ciliegie e possono essere sostituite, in questa ricetta, dalle amarene o dalle ciliegie stesse. Alcune versioni prevedono le visciole intere o qualche goccia di liquore all'interno della crema di ricotta.