FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Cavolfiore in pastella alla siciliana

Cavolfiore in pastella alla siciliana
  • DIFFICOLTA facile
  • PREPARAZIONE 30'
  • PORZIONI 4 persone

Il cavolfiore in pastella alla siciliana è un piatto unico realizzato con cimette di cavolfiore sbollentate, impanate e poi fritte. La pastella è profumata, alla maniera siciliana, da prezzemolo, aglio e pecorino grattugiato che la rendono ancor più gustosa dopo la frittura. Il cavolfiore in pastella può essere servito come antipasto, contorno o secondo piatto, l'importante sarà consumarlo immediatamante per gustare tutta la fragranza e la croccantezza della frittura!

INGREDIENTI

  • cavolfiore un
  • olio di semi di arachidi q.b.

Per la pastella

  • uova medie 2
  • spicchio d'aglio piccolo uno
  • sale e pepe q.b.
  • manciata di prezzemolo fresco tritato una
  • pecorino grattugiato 30  g
  • farina q.b.
  • acqua q.b.
  • bicarbonato un  pizzico

PROCEDIMENTO

Eliminate le foglie esterne del cavolfiore, lavatelo bene e staccate tutte le cimette. Lessatele in acqua bollente leggermente salata per circa 10-15 minuti (dovranno essere cotte ma ancora sode). Scolatele e lasciate intiepidire.

Nel frattempo preparate la pastella: sgusciate le uova in una terrina, sbattetele energicamente insieme al pecorino grattugiato, al prezzemolo e l'aglio tritati finemente, sale e pepe. Aggiungete anche uno o due cucchiai di farina, il bicarbonato e all'occorrenza un po' d'acqua (la pastella dovrà essere fluida ma consistente). Tuffate le cimette di cavolfiore e tiratele su con una forchetta eliminando la pastella in eccesso.

Friggetele in abbondante olio ben caldo, fate dorare da entrambi i lati. Scolate il cavolfiore in pastella su carta assorbente e servite immediatamente.

Lo sapevate che...

Se preferite, al momento di aggiungere l'acqua alla pastella, potete utilizzare quella di cottura del cavolfiore ormai tiepida.