FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Livorno, incendio ed esplosioni nella raffineria Eni: colonna di fumo nero

La Protezione civile ha invitato la cittadinanza a tenere chiuse le finestre. Nessuna persona è rimasta coinvolta

Un incendio è divampato in un impianto in manutenzione all'interno della raffineria Eni di Stagno (Livorno). Dal rogo si è levata un'alta colonna di fumo nero visibile anche a molti chilometri di distanza. La Protezione civile ha invitato la cittadinanza a tenere chiuse le finestre. Testimoni riferiscono di aver udito forti boati ed esplosioni provenire dallo stabilimento. Nessuna persona è rimasta coinvolta. Le fiamme sono state infine domate.

Secondo alcuni operai, gli scoppi potrebbero essersi verificati presso l'Ube, l'altoforno dove vengono lavorati i carburanti. Dopo un paio d'ore la situazione è tornata alla normalità ed è stata ripristinata anche la piena viabilità davanti allo stabilimento.

 

 

Livorno, incendio ed esplosioni nella raffineria Eni

 

Il sindaco del vicino Comune di Collesalvetti, Adelio Antolini, riferisce: "Eravamo in consiglio comunale e ci hanno avvertito della cosa. Abbiamo visto una colonna di fumo nero, dopo che si sono sentiti ci dicono almeno tre forti rumori, simili a scoppi".

 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali