FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Cassazione: le scuole religiose di Livorno devono pagare lʼIci

Due sentenze per un contenzioso nato nel 2010. Gli istituti cattolici insorgono: "Così costringono le scuole paritarie a chiudere"

Cassazione: le scuole religiose di Livorno devono pagare l'Ici

Gli istituti scolastici religiosi di Livorno dovranno pagare l'Ici: a stabilirlo due sentenze della Cassazione, con le quali la Suprema corte ha riconosciuto la legittimità della richiesta di pagamento avanzata nel 2010 dal Comune. Una sentenza che non è piaciuta alle scuole: "Costringeranno le scuole paritarie a chiudere", commenta a Radio Vaticana don Francesco Macrì, presidente della Fidae (Federazione Istituti di attività educative).

Le due sentenze, la 14225 e la 14226 depositate l'8 luglio, ribaltano quanto stabilito nei primi due gradi di giudizio, e secondo il Comune "sentenziano che, poiché gli utenti della scuola paritaria pagano un corrispettivo per la frequenza, tale attività è di carattere commerciale, 'senza che a ciò osti la gestione in perdita'. In proposito il giudice di legittimità ha precisato che, ai fini in esame, è giuridicamente irrilevante lo scopo di lucro, risultando sufficiente l'idoneità tendenziale dei ricavi a perseguire il pareggio di bilancio. E cioè, il conseguimento di ricavi è di per sé indice sufficiente del carattere commerciale dell'attività svolta".

Il contenzioso è nato nel 2010 in seguito alla notifica da parte dell'ufficio Tributi di Livorno di avvisi di accertamento per omessa dichiarazione e omesso pagamento dell'Ici per gli anni dal 2004 al 2009. "In particolare - spiega il comunicato del Comune - gli importi relativi alle scuole 'Santo Spirito' ed 'Immacolata' sono pari a 422.178 euro. Si ricorda che anche la Commissione Provinciale Tributaria di Livorno aveva stabilito che l'Ici fosse dovuta, respingendo i ricorsi degli istituti". A questo punto, dopo le sentenze, il Comune sottolinea che "si provvederà a notificare anche gli importi dovuti per le annualità 2010 e 2011, imponibili a fine Ici. Queste sentenze assumono, tra l'altro, rilievo ai fini dell'interpretazione delle disposizioni in materia di Imu, relativamente all'imposizione fiscale dall'anno 2012".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali