FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Torino, madre denuncia: "Mio figlio suicida per colpa dei bulli"

La donna si è rivolta ai carabinieri, che stanno analizzando il pc e il cellulare del ragazzo

Il 23 febbraio un 17enne, Michele Ruffino, si è lanciato da un ponte ad Alpignano, nel Torinese. Secondo la madre, il giovane si sarebbe ucciso perché vittima di bullismo. "Aveva problemi, faticava a muoversi. E c'erano le prese in giro", ha raccontato la donna che si è rivolta ai carabinieri, che stanno analizzando il pc e il cellulare del ragazzo. "L'hanno ammazzato i bulli, gli stessi che hanno continuato a prenderlo in giro anche al funerale".

"L'ha ucciso chi lo umiliava - ha spiegato Maria Catambrone Raso - . Lui aveva voglia di vivere, cercava una pacca sulla spalla, un amico, una ragazza ma ha trovato solo risate cattive e porte in faccia".

Michele sognava di diventare pasticcere. Aveva diverse passioni: il nuoto, la palestra. "Voleva farsi i muscoli, lui che era così magro. Ammirava gli youtuber e aveva caricato anche qualche video online. Faceva di tutto per farsi notare dai suoi coetanei. L'hanno ammazzato i bulli ha ripetuto la donna - . Mai avrei immaginato che mio figlio arrivasse a tanto".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali