FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

TEMPO REALE

Migranti, la Sea Watch 3 ha provato a entrare a Lampedusa: bloccata | LʼUe: "Fateli sbarcare, poi li ricollocheremo"

Salvini chiede lʼarresto per il comandante e sfida lʼEuropa minacciando di non identificare più gli stranieri. La Commissione: "Senza la registrazione si rischia la procedura dʼinfrazione". Conte: "Comportamento inaudito da parte della comandante"

Migranti, la Sea Watch 3 ha provato a entrare a Lampedusa: bloccata | L'Ue: "Fateli sbarcare, poi li ricollocheremo"

Dopo aver forzato il blocco navale, la Sea Watch 3, con a bordo 42 migranti, ha provato a entrare nel porto di Lampedusa, ma è stata bloccata. "Basta aspettare, disperazione a bordo", scrive l'Ong. Salvini chiede l'arresto per il comandante Carola Rackete e sfida l'Europa minacciando di non identificare più i migranti in arrivo. "Studieremo una soluzione solo dopo lo sbarco, se non si registrano i migranti si rischia la procedura d'infrazione", avverte il commissario Ue Dimitris Avramopoulos. Il premier Conte: "Inaudito il comportamento della comandante". L'Olanda: "Non siamo obbligati a prendere i migranti".

  • 27 giu

    Salvini: "Sea Watch può sbarcare se rispetta legge e migranti vengono ridistribuiti"

    "Se si rispetta la legge, e cioè se pagano una multa da 50mila euro, se l'equipaggio o viene arrestato o viene espulso, se la nave viene fermata o sequestrata e la smette di andare in giro per il Mediterraneo e se i 42 immigrati a bordo non rimangono in Italia ma vanno in giro per il resto dei Paesi europei, io li faccio sbarcare in cinque minuti. Ma non voglio che siano gli italiani a pagare le colpe degli altri". Lo ha detto il vicepremier della Lega Matteo Salvini alla trasmissione "Dritto e Rovescio" su Rete 4.

  • 27 giu

    Il comandante: "Sono sicura che giurisdizione italiana comprenderà"

    "Io dico che queste persone hanno necessità di scendere dalla nave. Questa è la necessità primaria, quello che succederà dopo si vedrà. Io ho fiducia nella giurisdizione italiana, e sono convinta che ci può anche essere un'indagine, ma sono sicura che la giurisdizione italiana comprenderà la situazione, e non ci sara' alcuna condanna". Lo ha detto Carola Rackete, comandante della Sea Watch, parlando davanti alle telecamere di RaiNews24.

  • 27 giu

    Di Battista: migranti Sea Watch vanno fatti scendere e ridistribuiti

    I migranti sulla Sea Watch "devono sbarcare e devono essere ridistribuiti" in Ue, anche perché "succederà, sapevamo che sarebbe successo". Lo ha detto Alessandro Di Battista durante la presentazione del suo libro in una libreria di Roma.

  • 27 giu

    Salvini: col governo olandese non finisce qui

    "Con il governo olandese non finisce qui". Lo ha detto il ministro dell'interno Matteo Salvini a Milano, parlando del caso della Sea Watch. "Se ci fosse una nave italiana che si fa gli affari suoi davanti al porto di Rotterdam, vorrei vedere cosa direbbero", ha aggiunto, ribadendo che "chi aiuta i trafficanti di esseri umani ne paga le conseguenze".

  • 27 giu

    La comandante: "Hanno promesso una soluzione rapida"

    "Non si gioca con la vita delle persone, i 42 migranti hanno bisogno di un porto sicuro, di sbarcare. Vedremo cosa succede, ma ci hanno promesso una soluzione rapida". Lo ha detto la comandante della Sea Watch 3, Carola Rackete, parlando con i giornalisti a bordo della nave. "La situazione a bordo è peggiorata, abbiamo gente che ha detto che si vuole buttare a mare, dobbiamo entrare in porto per prevenire i problemi. Abbiamo aspettato che il governo si prendesse le sue responsabilità, ma finora hanno guardato i documenti senza darci risposte".

  • 27 giu

    Faraone (Pd) sulla nave: "Siamo con la comandante"

  • 27 giu

    Orfini a bordo: "Non sono criminali, sono eroi"

  • 27 giu

    La gdf al comandante: "La situazione si sta sbloccando"

    "Probabilmente la situazione si sta sbloccando". È il messaggio apparso sull'account Twitter di Sea Watch Italy. Ed è la frase pronunciata da un uomo della guardia di finanza, a bordo dell'imbarcazione ferma a 1 miglio dal porto di Lampedusa, rivolgendosi al comandante Carola Rackete: "I nostri superiori ci hanno detto di farvi entrare, perché probabilmente si sta sbloccando la situazione".

  • 27 giu

    Olanda: "Non obbligati ad accogliere i migranti"

    "Come il governo olandese ha affermato da tempo, comprendiamo le preoccupazioni dell'Italia e riconosciamo i suoi sforzi nel frenare la migrazione incontrollata verso l'Ue". E' quanto afferma il ministro olandese delle Migrazioni, Ankie Broekers-Knol, in risposta alle dichiarazioni di Matteo Salvini. "E' anche noto che il governo condivide le preoccupazioni riguardo alle azioni della Sea-Watch 3", ma mentre i Paesi Bassi si assumono la responsabilità sul fatto che la barca batte bandiera olandese, "ciò non significa che prenderemo anche gli stranieri".

  • 27 giu

    La Sea Watch tenta di entrare in porto, bloccata

    La Sea Watch ha provato a entrare nel porto di Lampedusa ma è stata bloccata dalle autorità italiane. "Questa mattina - informa la portavoce della ong, Giorgia Linardi - la nave ha comunicato con le autorità informandole che erano trascorse ormai 24 ore dalla dichiarazione dello stato di necessità che la ha costretta all'ingresso nelle acque territoriali. Alle 14:16, non avendo ricevuto nessuna comunicazione o assistenza, ha proceduto verso il porto. Ma a circa un miglio le è stato intimato di spegnere i motori. La nave ora è ferma a un miglio dall'ingresso nel porto".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali