FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

TEMPO REALE

Migranti, la Sea Watch 3 è davanti al porto di Lampedusa | Salvini: "Io non do nessuna autorizzazione"

Il ministro: "Pronto a schierare la forza pubblica". Il capitano della nave: "Non abbiamo scelta, i profughi sono allo stremo. So cosa rischio, ma porto in salvo queste persone"

Migranti, la Sea Watch 3 è davanti al porto di Lampedusa | Salvini: "Io non do nessuna autorizzazione"

Il capitano della Sea Watch 3, la nave ferma in mare da 14 giorni con 42 migranti a bordo, ha deciso di entrare nel porto di Lampedusa, nonostante il no del governo. "So cosa rischio - ha spiegato Carola Rackete - ma i naufraghi sono allo stremo". Immediata la replica di Salvini: "Io non do nessuna autorizzazione, Germania e Olanda ne risponderanno". La motovedetta della Gdf partita da Lampedusa ha intimato l'alt alla nave, che però non si è fermata e ora è davanti al porto di Lampedusa. L'attracco è previsto in serata.

  • 26 giu

    Salvini: "Non identifichiamo più i migranti così andranno dove vogliono"

    "Sono pronto anche a contravvenire ad alcune normative europee, ad esempio a non identificare più gli immigrati che arrivano in Italia, così ognuno sarà libero di andare dove meglio crede. Siamo il terzo Paese per contribuzione alla Ue. Pago, mi danno l'infrazione e quando ho un barcone straniero che viola le nostre leggi se ne fregano... no, così non funziona". Lo scrive su Facebook il ministro dell'Interno, Matteo Salvini. "L'immigrazione non può essere gestita da navi fuorilegge: siamo pronti a bloccare qualunque tipo di illegalità. Chi sbaglia, paga. P.S. L'Europa? Assente, come sempre", aggiunge.

  • 26 giu

    Orfini, Delrio e Fratoianni arrivati al porto di Lampedusa

    L'ex sindaca Pd di Lampedusa, Giusi Nicolini, ha accolto una delegazione di politici nazionali arrivata questa sera al molo dell'isola siciliana per seguire la vicenda della nave Sea Watch, ferma davanti alla costa. Ci sono Nicola Fratoianni de La Sinistra e i parlamentari del Pd Matteo Orfini, Graziano Delrio, Davide Faraone e Fausto Raciti. Sono giunti insieme, secondo quanto si apprende, con un volo da Palermo.

  • 26 giu

    Sea Watch 3, il grido di Milano: "Fateli scendere"

    Sea Watch 3, il grido di Milano: "Fateli scendere"

    Al grido di #fateliscendere, Piazza Duomo a Milano si è colorata di bandiere della pace. Decine di manifestanti nella serata del 26 giugno hanno preso parte al presidio organizzato da La Rete della Conoscenza di Milano, che ha postato in tempo reale su Facebook le foto del sit-in, e da Mai più Lager - No ai Cpr. In questo modo, dalla Lombardia si è voluto sostenere l'azione della Sea Watch 3 e del suo capitano Carola Rackete, che ha sfidato il vicepremier Matteo Salvini forzando il blocco davanti a Lampedusa con a bordo della nave Ong 42 migranti

    leggi tutto
  • 26 giu

    Palazzo Chigi: verificare omissioni dei Paesi Bassi

    Dopo aver preso atto della violazione, da parte della nave, del provvedimento di divieto di ingresso nelle acque territoriali e dopo avere preso atto del passo formale compiuto dall'Ambasciatore italiano all'Aja nei confronti del Governo dei Paesi Bassi, di cui la nave batte bandiera, il premier Giuseppe Conte, il vicepremier Matteo Salvini e il ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi hanno concordato di proseguire nelle iniziative formali volte a verificare l'eventuale condotta omissiva di detto governo. E' quanto si apprende da fonti di Palazzo Chigi.

  • 26 giu

    Di Maio: sbarca da noi per farsi pubblicita

    "Siamo diventati il palcoscenico del Mediterraneo. Come mai la Sea Watch neanche prova più ad avvicinarsi a Malta o alla Grecia? Non fa notizia. Hanno preferito restare 14 giorni a largo delle nostre coste anziché chiedere a La Valletta, Madrid o Atene lo sbarco. I governi di questi Paesi sono forze politiche tradizionali Ue. Se uno dei popolari o dei democratici ti nega lo sbarco, i media neanche ne parlano, se lo fa il Governo italiano si mette in moto il carosello. La Sea Watch si fa pubblicità e raccoglie più fondi, così può ripartire". Lo ha detto Luigi Di Maio.

  • 26 giu

    La guardia di finanza a bordo

    La guardia di finanza è salita a bordo della nave e, dopo aver controllati i documenti dell'imbarcazione e dell'equipaggio, è ora in attesa di istruzioni. A farlo sapere è il capitano della Sea Watch 3, Carola Rackete, in un video pubblicato su Twitter.

  • 26 giu

    Commissario diritti umani Consiglio d'Europa: "Italia li faccia sbarcare"

    "Nell'attuale situazione si dovrebbe dare il permesso alla Sea Watch di far sbarcare le persone senza conseguenze per il capitano, l'equipaggio e l'armatore". Lo ha detto il commissario ai diritti umani del Consiglio d'Europa, Dunja Mijatovic, il quale, da parte sua, assicura che continuerà a "sollecitare gli altri Stati a prendere la loro parte di responsabilità in modo che l'Italia non sia lasciata sola a gestire le operazioni di ricerca e salvataggio e l'accoglienza di rifugiati, richiedenti asilo e migranti sul suo territorio".

  • 26 giu

    Bartolo: "Disumano non farli scendere, ma è tutta una farsa" - VIDEO

  • 26 giu

    Salvini: "Se continuano i flussi, barriere al Nord-Est"

    Matteo Salvini ha poi affrontato il tema dell'immigrazione a livello continentale: "Si è riaperta la rotta balcanica, a luglio partiranno i pattugliamenti misti con gli sloveni, ma se il flusso di migranti non dovesse arrestarsi, a mali estremi estremi rimedi", ha spiegato. Il leader della Lega ha detto di "non escludere la costruzione di barriere fisiche alla frontiera come fatto da altri Paesi europei".

  • 26 giu

    Salvini: "Non appalto la sicurezza dell'Italia alle Ong" - VIDEO

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali