FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
DirettaCanale 51

  • Tgcom24 >
  • Cronaca >
  • Sicilia >
  • Licata, 20enne romena uccisa con due colpi di pistola all'inguine: fermato il fidanzato

Licata, 20enne romena uccisa con due colpi di pistola all'inguine: fermato il fidanzato

Stando alle prime ricostruzioni dei carabinieri, i due avrebbero discusso perché si stavano lasciando

- Una ragazza romena di 20 anni, Alina Condurache, è stata uccisa con due colpi di pistola all'inguine mercoledì sera a Licata (Agrigento). Dopo una notte di interrogatori il sostituto procuratore Andrea Maggioni ha disposto il fermo di un 24enne, Angelo Azzarello, fidanzato della ragazza. Stando alle prime ricostruzioni dei carabinieri, i due avrebbero discusso perché si stavano lasciando.

    La vittima è stata uccisa in un'azienda agricola in contrada Cipolla tra Palma di Montechiaro e Licata. La 20enne, nonostante i soccorsi, è morta per un'emorragia interna durante il trasporto all'ospedale San Giacomo d'Altopasso.

    La 20enne, secondo la ricostruzione dei carabinieri, conviveva da tre anni con Angelo Azzarello. Nell'ultimo anno, però, le discussioni e i litigi si sarebbero fatti sempre più frequenti e mercoledì sera - alle 23.30 circa - l'uomo le avrebbe esploso contro i due colpi di pistola.

    A soccorrere la ventenne sono stati alcuni suoi parenti che vivono nelle vicinanze dell'azienda agricola. Il giovane è stato bloccato diverse ore dopo dai carabinieri ed è in stato di fermo, indiziato di omicidio. La pistola con la quale avrebbe sparato alla sua convivente non è stata, al momento, ritrovata.

    TAG:
    Agrigento
    Alina Condurache
    Angelo Azzarello
    Licata
    Palma di Montechiaro
    Ospedale San Giacomo d'Altopasso