FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Immigrati, oltre 3.500 in arrivo Almeno una decina i morti in Libia

Lampedusa, 172 migranti sono già sullʼisola. In viaggio ci sono ancora altri 3.211 extracomunitari che sbarcheranno tra domenica e lunedì tra Sicilia e Calabria

Immigrati, oltre 3.500 in arrivo Almeno una decina i morti in Libia

Più di 3.500 migranti, soccorsi dalla Guardia costiera italiana nel Canale di Sicilia nelle ultime 24 ore, sono in arrivo in Sicilia e in Calabria. In 172 sono già sbarcati a Lampedusa, 877 a Pozzallo, 675 ad Augusta e 382 a Trapani. Altri 760 sono attesi al porto di Reggio Calabria, e 216 a Crotone. Due navi militari, con a bordo 473 persone, sono invece ancora in zona operativa.

L'arrivo di altri 172 migranti a Lampedusa ha portato a 519 il numero di extracomunitari presenti nell'isola delle Pelagie e per questo 250 saranno trasferiti. In viaggio ci sono ancora altri 3.211 extracomunitari che sbarcheranno tra domenica e lunedì in Sicilia e Calabria.

Sulle navi in arrivo sono state avviate già le operazioni di identificazione. A Pozzallo, dove è previsto l'arrivo numericamente più consistente, sono state avviati scambi di informazioni tra il comandante del rimorchiatore Asso 29 e la polizia, e in particolare la squadra mobile di Ragusa, per avviare le indagini del caso e l'ordine pubblico.

Almeno una decina di morti al largo della Libia - Ancora morti nel canale di Sicilia: almeno una decina di cadaveri di migranti sono stati recuperati al largo della Libia dai mezzi impegnati nelle operazioni di soccorso. Attualmente sono 16 i barconi che hanno lanciato l'allarme, quattro dei quali sono stati già soccorsi.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali