FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

> Tgcom24 > Cronaca > Sicilia > Vuole regolarizzare le ville abusive sul mare Ma lui stesso ce l'ha a 150 metri dalla riva
8.10.2011

Vuole regolarizzare le ville abusive sul mare
Ma lui stesso ce l'ha a 150 metri dalla riva

Sicilia, il caso del deputato Ruggirello e del ddl salva-coste. Nella bufera anche il governatore

foto Dal Web
12:27 - Una sanatoria selvaggia di immobili abusivi in riva al mare, alcuni dei quali di proprietà di politici: in Sicilia è bufera sul disegno di legge “salva-coste, approvato in commissione territorio dell’Assemblea regionale. Vanno all’attacco Confindustria, sindacati, opposizione e fazioni della maggioranza tra cui il Pd.

Il ddl infatti prevede di regolarizzare circa 15mila abitazioni che si trovano a meno 150 metri dalla battigia. La polemica è montata in fretta, in particolare quando è saltato fuori che il firmatario della legge, il deputato autonomista di Trapani Paolo Ruggirello, possiede un’abitazione che rientrerebbe nella sanatoria. Lo ammette lui stesso: “Anch'io ho una casa a 150 metri dalla costa, l'ho comprata nell'88, era un ristorante, ha l'agibilità, le concessioni igienico-sanitarie e una richiesta di sanatoria fatta dal vecchio proprietario. Su questa casa non posso neanche buttare un po' di cemento, eppure ho firmato l'atto da un notaio che per me è lo Stato''. Per Ruggirello il ddl “è una legge a tutela della legalità”.

Condizione essenziale per ottenere la sanatoria è aver presentato prima del ’94 la domanda, come precisa il deputato: “La norma dà modo di verificare se le abitazioni siano sanabili o no. In Sicilia ci sono 20mila case abusive, quanti si sono autodenunciati? Noi non diamo una cementificazione in più, saranno i comuni poi a fare le verifiche'.

Nel fiume delle polemiche è finito anche il governatore della Regione Sicilia Raffaele Lombardo, in particolare in merito alla sua casa sul mare a Ispica, in provincia di Ragusa: chi come il capogruppo del Pdl Leontini contesta il provvedimento parla di “legge ad personam” per favorire il Presidente siciliano. Chiamato in causa, Lombardo replica: “Parliamo di un provvedimento di legge che deve essere valutato da 90 parlamentari e visto il tema così importante magari serviranno 2 anni. Non ho mai visto questo ddl, non l'ho mai considerato''. E sulla casa di Ispica, di proprietà della moglie sulla quale aleggiano polemiche di abusi edilizi, aggiunge: “Se potessi quella casa la venderei”.

OkNotizie
 
Le notizie del giorno
 
 
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile