FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Roma lʼanno scolastico rischia di iniziare senza sedie e banchi: "I dirigenti faranno stare in piedi gli studenti"

La lettera rivolta ai presidi laziali dichiara che, nonostante lʼincremento del numero di iscritti, nel bilancio 2019 i fondi per gli arredi scolastici saranno pari a zero

Roma l'anno scolastico rischia di iniziare senza sedie e banchi: "I dirigenti faranno stare in piedi gli studenti"

Per i licei di Roma e provincia il nuovo anno scolastico rischia di iniziare senza banchi e sedie. A lanciare l'allarme all'Ansa sono stati i dirigenti delle scuole dopo che la Città metropolitana ha inviato una comunicazione sulla mancanza dei fondi per le forniture. Nonostante l'aumento degli alunni iscritti, nel bilancio 2019 non è stato ritagliato alcuno spazio per la spesa dell'arredo scolastico. Il presidente dell'associazione presidi Anp, del Lazio, Mario Rusconi, ha annunciato azioni di protesta come un flash mob o una manifestazione al grido di "meno sagre piu' sedie".

"Come si può fare didattica nelle scuole senza arredi a sufficienza o, in caso di necessità, senza possibilità di sostituzione di forniture usurate? I dirigenti scolastici faranno stare in piedi gli studenti per mancanza di sedie e banchi?", ha dichiarato il presidente dell'associazione Anp come risposta ufficiale all'ex Provincia di Roma. "Ciò significa che un Ds, per acquistare banchi e sedie, è costretto a ridurre le spese per altre finalità". Insomma ha concluso Rusconi "per far sedere gli studenti non si possono comprare i pc. In merito a ciò, chiediamo chiarimenti a chi di competenza, sollecitando con urgenza lo stanziamento di fondi nel Bilancio di Citta' Metropolitana per acquisto di arredi scolastici".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali