FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Padova, bimbo di 5 anni narcotizzato dalla mamma per ucciderlo: salvato dai carabinieri

La donna è stata intercettata dai militari mentre era in auto con il figlio e arrestata in flagranza prima che potesse mettere in atto il terribile piano

Una donna di Padova è stata arrestata dopo aver narcotizzato il figlio di 5 anni per ucciderlo. Il piccolo era stato imbottito di benzodiazepine dalla madre, ma la donna è stata intercettata dai carabinieri mentre era in auto con lui e bloccata prima che potesse mettere in atto il terribile piano. I militari l'hanno arrestata in flagranza per tentato omicidio aggravato e l'hanno portata in una struttura psichiatrica. Il figlio è fuori pericolo.

La donna, che avrebbe precedenti penali, mentre era in auto aveva inviato con il cellulare alcuni messaggi vocali ai familiari, annunciando l'intenzione di uccidere il bambino per poi farla finita. L'allarme è giunto ai carabinieri nella tarda serata di lunedì e subito i militari si sono messi alla ricerca dell'auto della donna. La vettura è stata intercettata nelle prime ore di martedì, vicino alla stazione di Padova.

La donna era in stato di alterazione psicofisica, il figlioletto sul sedile posteriore, avvolto da una coperta e privo di sensi. E' stato soccorso dal personale del 118, nell'ipotesi potesse essere sotto l'effetto di una forte dose di farmaci. E' stato portato in ospedale, con una diagnosi di probabile intossicazione da benzodiazepine. Si trova tutt'ora in osservazione in pediatria, ma non desta preoccupazione.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali