FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Gdf Roma, appalti illeciti per 217 milioni di euro: 331 denunce

Sono invece 880 gli evasori totali, imprenditori e lavoratori autonomi inottemperanti allʼobbligo di dichiarazione ai fini delle imposte sui redditi, dellʼIva e dellʼIrap

Gdf Roma, appalti illeciti per 217 milioni di euro: 331 denunce

Sono 331 le persone denunciate all'Autorità Giudiziaria nell'ultimo anno e mezzo, di cui 46 arrestate. Lo afferma la Gdf di Roma in un bilancio dell'ultimo anno e mezzo. Di queste, 85 (11 in arresto) per reati legati alle illecite aggiudicazioni di appalti pubblici, pari a circa 217 milioni di euro, a fronte di gare ad evidenza pubblica controllate per circa 393 milioni di euro; 246 (35 in arresto) per reati contro la Pubblica Amministrazione.

Sono invece 880 gli evasori totali, imprenditori e lavoratori autonomi inottemperanti all'obbligo di dichiarazione ai fini delle imposte sui redditi, dell'Iva e dell'Irap, responsabili di aver evaso, in un anno e mezzo, 2,5 miliardi di euro di IVA.

Nello stesso periodo, sono stati sanzionati 350 datori di lavoro per aver impiegato irregolarmente 1627 lavoratori, di cui ben 772 completamente "in nero". Nel settore dell'imposizione sulla produzione e sui consumi (accise), sono stati eseguiti 321 interventi, con il sequestro di oltre 360 tonnellate di prodotti energetici, con un consumo in frode accertato per circa 80.000 tonnellate. Nel comparto del giochi illegali e scommesse clandestine, invece, sono stati eseguiti 317 operazioni, di cui 101 con la constatazione di irregolarità.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali