FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Alitalia punta al risparmio e mette le hostess a fare le pulizie

La compagnia vuole modificare il contratto di lavoro dei dipendenti con tagli di stipendio, diminuzione delle ferie e più mansioni. Indetto uno sciopero venerdì 23 febbraio

"Vogliono farci pulire anche i bagni di bordo!". È la ciliegina sulla torta per i dipendenti di Alitalia. Entro il 28 febbraio dovrà essere ridefinito il loro contratto di lavoro, scaduto il 31 dicembre, e la compagnia ha messo sul tavolo delle trattative un'altra spiacevole clausola per hostess e steward: oltre alle consuete mansioni dovranno risistemare le toilette e pulire i porta oggetti delle poltrone. Per protesta contro le nuove misure è stato indetto uno sciopero venerdì 23 febbraio.

Il sacrificio delle pulizie è solo l'ultimo di una serie che serve a ridurre i costi e contenere la crisi in cui verte la compagnia. Ma il disagio maggiore è legato al taglio degli stipendi. Non solo: si prevede la trasformazione degli scatti d'anzianità da annuali a quinquennali e la diminuzione dei riposi annuali da 120 a 96 giorni. Sono previsti anche cambiamenti per congedi familiari, con un aumento del preavviso da 5 a 25 giorni.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali