FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Pamela, i genitori: "Lei inalava o fumava la droga"

Lʼaccusa alla comunità dove viveva la ragazza: "Qualcosa è accaduto"

Pamela, i genitori: "Lei inalava o fumava la droga"

Per Stefano Mastropietro, il padre di Pamela, la ragazza 18enne il cui corpo è stato trovato dentro due trolley il 30 gennaio a Macerata, la figlia "inalava o fumava la droga, mai siringhe". "Per questo escludiamo - ha ribadito - che possa essere morta per overdose. Non ha mai usato una siringa: questo è un dato di fatto, una certezza". Per la morte della giovane sono quattro le persone indagate.

L'avvocato Marco Valerio Verni, legale della famiglia e zio di Pamela, ha sostenuto a Porta a Porta che qualcun altro potrebbe averle fatto l'iniezione. Secondo la madre dlla giovane, Alessandra Verni, invece, "può essere stato il nigeriano ad averle detto comprami questa siringa, mi serve. Lui è padre, ha una bambina piccola, non so come l'abbia ingannata".

"Qualcosa è accaduto in comunità" - Temiamo "che qualcuno le abbia fatto qualcosa di male lì dentro", cioè nella comunità da dove Pamela è scappata, ha ricordato la madre. "Quando fai i bagagli e lasci un posto - ha detto il padre - hai avuto per forza un problema". La madre ha poi aggiunto: Pensiamo dal più piccolo problema a quello più grave cioè che qualcuno le abbia fatto del male".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali