FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Pakistano espulso per terrorismo era un campione di cricket: fu capitano della Nazionale italiana under 19

"Eʼ stato un fulmine a ciel sereno, ancora non ci credo", dice il presidente del club Kingsgrove Milano, dove il giovane giocava

Farook Aftab, il magazziniere pakistano di 26 anni di Vaprio d'Adda espulso perché accusato di essere un "aspirante combattente" dell'Isis, era un campione di cricket. Per un paio d'anni è stato persino capitano della Nazionale italiana under 19, vestendo la maglia azzurra nelle competizioni internazionali. "E' stato un fulmine a ciel sereno, ancora non ci credo", dice il presidente del club Kingsgrove Milano, dove il pakistano giocava.

"Affidabile e sempre pronto a dare una mano" - "Non avrebbe mai fatto del male a una mosca. Era diventato capitano della Nazionale proprio perché era una persona affidabile. Sempre pronto a dare una mano e a impegnarsi per gli altri", racconta ancora a La Stampa Fabio Marabini, presidente del Kingsgrove Milano e un po' papà adottivo di Aftab in Italia.

Descritto da tutti come un ragazzo tranquillo e gran lavoratore - "L'ho sentito poco prima che lo imbarcassero per Islamabad. Mi ha ringraziato per tutto quello che ho fatto per lui in questi anni e mi ha confessato di essere spaventato, anche perché in Pakistan ormai non ha più nessun legame stretto", aggiunge Marabini. Il giovane è arrivato in provincia di Bergamo a inizio 2000 e tutti lo descrivono come un ragazzo tranquillo e gran lavoratore.

"Speriamo sia solo un grande fraintendimento" - Sotto shock anche i dirigenti della Federazione italiana cricket, che hanno conosciuto Aftab molto da vicino. "Da un mese sapevamo che l'iter per ottenere la cittadinanza era stato bloccato - afferma il presidente Simone Gambino -. Avevamo capito che stava succedendo qualcosa, ma mai ci saremmo immaginati queste accuse. Speriamo che sia solo un grande fraintendimento".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali