FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Omicidio Yara, Bossetti: "Mi vergogno di essere italiano e sono deluso per questa ingiustizia"

Il muratore di Mapello, condannato allʼergastolo: "Resto molto fiero di non aver venduto la mia innocenza"

"Sono deluso e amareggiato di fronte a tutta questa ingiustizia". Sono alcune delle parole scritte da Massimo Bossetti in una lettera pubblicata dal settimanale Oggi, a un mese dalla condanna all'ergastolo per l'omicidio di Yara Gambirasio. Il muratore di Mapello ribadisce la sua verità e dice: "Mi vergogno altamente di essere italiano, ma resto molto fiero di non aver venduto la mia innocenza".

Dopo la sentenza in primo grado, Massimo Bossetti fa sapere che non mollerà mai e che "sosterrà con forza, dignità e sempre a testa alta questa pesante e ingiusta mia croce, che porterò con il coraggio che mai potrà mancare agli innocenti". 

L'uomo chiude la lettera, firmandosi "Vostro guerriero Massy".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali