FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coronavirus, Giorgio Gori: "In Lombardia contagiati 4.183 medici, qualcosa è andato storto"

Il primo cittadino di Bergamo denuncia su Twitter che negli ospedali lombardi in "troppi non erano protetti"

Il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, denuncia i troppi casi di contagio da coronavirus tra il personale sanitario. "4183 medici, infermieri e Oss contagiati negli ospedali lombardi: 448 all’Asst Spedali di Brescia; 436 all’Asst Bergamo Est (Ospedali di Seriate e Alzano); 283 all’Asst Lecco; 282 all’Asst Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Qualcosa è andato storto, troppi non erano protetti". Lo ha scritto su Twitter. 

 

"Mi fanno notare che alcuni tra questi medici e infermieri potrebbero essersi infettati anche fuori dagli ospedali: nelle loro case, in altri luoghi. Giusto tenere conto anche di questa osservazione per una corretta lettura dei dati".​​​​​​, ha poi aggiunto Gori. ​

 

 

Bergamo, esercito russo sanifica una residenza per anziani

Le Forze Speciali di Difesa Chimica, Batteriologica, Radioattiva e Nucleare dell’esercito russo, inviate in Italia dal presidente Putin, ha effettuato una operazione di sanificazione in una comunità per anziani nella Bergamasca, dove ci stati 20-30 decessi da collegare al Covid-19. I militari russi sono entrati coi loro mezzi nella Rsa Honegger. "La comunità vi è grata" ha detto il sindaco di Albino Fabio Terzi.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali