FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Escalation di violenza a Roma, quarta aggressione ai danni di autista di bus

Tentativo di rapina contro il conducente Atac che è stato ferito con un coltello. Eʼ caccia allʼaggressore

Escalation di violenza a Roma, quarta aggressione ai danni di autista di bus

L'autista di un bus è stato accoltellato a Roma, probabilmente durante un tentativo di rapina. La notizia è stata data dall'assessore ai Trasporti di Roma Capitale, Stefano Esposito, via Twitter. Secondo le prime informazioni l'autista non sarebbe grave. Esposito ha spiegato che il fatto è avvenuto ad Acilia e che l'autista era "alla guida di un bus della linea 03". E' caccia al colpevole.

La vittima è stata accoltellata al gomito e all'avambraccio. Ha ricevuto anche una gomitata in faccia. Sul posto sono subito intervenuti carabinieri e polizia.

Con questo episodio aumentano i casi di violenza registrati nella Capitale: in una settimana sono stati quattro i conducenti di autobus di linea aggrediti a Roma. Proprio pochi giorni fa l'assessore Esposito aveva chiesto all'Atac, l'azienda di trasporto pubblico della Capitale, di "utilizzare in maniera diffusa, e quindi anche sulle linee bus a rischio, la vigilanza interna".

Martedì il conducente della linea 051 della Tevere Tpl, la società che serve la periferia, è stato aggredito da un passeggero attorno alle 19 a Ponte di Nona. L'utente si era avvicinato all'autista per chiedere di cambiare percorso e al rifiuto con un pugno ha mandato in frantumi il vetro della cella di sicurezza dove si trovano i conducenti delle linee più a rischio.

Alcuni vetri hanno ferito al volto l'autista che ha fermato il bus. All'apertura delle porte l'aggressore è scappato ma è stato individuato dai carabinieri della stazione di Settecamini e bloccato intorno alle 22 mentre rientrava a casa.

Lunedì i carabinieri avevano arrestato un romeno senza fissa dimora perché in via del Plebiscito, in pieno centro di Roma, mentre era a bordo del bus 64, aveva preso a calci il parabrezza anteriore e aveva minacciato l'autista. Motivo di tanta violenza il rifiuto del conducente di fermarsi dove il romeno aveva chiesto, lontano dalla fermata.

Nella notte tra sabato e domenica un altro autista è stato picchiato per avere chiesto a un ragazzo di spostare la sua auto parcheggiata in doppia fila. Il conducente è stato preso a calci e pugni dal giovane, dai suoi genitori e dalla sua fidanzata. I quattro aggressori sono stati poi identificati e denunciati.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali