FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Emergenza migranti, Alfano: "10mila nuovi posti per i richiedenti asilo"

Il ministro dellʼInterno ha firmato un bando per lʼaccoglienza di profughi nel sistema Sprar. "Vuole dire che finanzieremo i progetti dei Comuni al 95%", spiega. Gran Bretagna: stop anche agli immigrati europei

Emergenza migranti, Alfano: "10mila nuovi posti per i richiedenti asilo"

L'emergenza immigrati? E' ancora lontano dal chiudersi. Il ministro dell'Interno Angelino Alfano invita tutti a rispettare "quote e patti" bacchetta Londra che "alimenta la paura". Intanto l'Italia si prepara a fronteggiare i nuovi arrivi. "Ho appena firmato per altri 10mila posti nel sistema Sprar - dice in una intervista al "Corriere della Sera" -. Vuol dire che finanzieremo i progetti di accoglienza dei Comuni per il 95% dei costi".

Sul vertice convocato il 14 settembre da Bruxelles per far fronte sull'emergenza, il ministro afferma: "I morti nel Mediterraneo erano stati sufficienti a svegliare l'Europa ma non a determinare un'azione poderosa sulle frontiere. Ora si comprende che l'Italia è soltanto luogo di transito, il vero approdo sono i Paesi del Nord. Ma le resistenze non sono state soltanto dei tedeschi, anzi". Anche la "Francia e altri Stati appena entrati nell'Unione hanno creato dei problemi".

"Schengen non si tocca" - A chi chiede di sospendere Schengen, Alfano risponde che "il trattato è una conquista di libertà: se si ritiene che per vincere la paura bisogna diminuire la libertà, ci troveremo tra qualche anno con paure peggiori avendo compresso al libertà di circolazione".

"I Paesi Ue devono essere solidali" - Mentre alle accuse che puntano il dito contro l'Italia ritenuta colpevole di non essere in regola nelle procedure di fotosegnalamento e con i centri di smistamento, ribadisce che l'Unione europea "si fonda su solidarietà e responsabilità. Fare 'hotspot' è responsabilità, dividere i migranti è solidarietà. È inaccettabile affrontare subito l'intero carico di responsabilità e ottenere a rate la solidarietà. Saremo responsabili nella misura e con la stessa progressività con cui gli altri saranno solidali".

"Serve il diritto di asilo europeo" - La priorità dell'asilo europeo indicata dal premier Matteo Renzi "è la strada giusta" anche per Alfano: "Se c'è cittadinanza europea e libera circolazione ci deve essere anche il diritto di asilo europeo che non si regala a nessuno che non lo meriti. L'obiettivo è quello di impedire ai profughi di scegliersi il Paese dove andare".

"Sistema di sicurezza al massimo" - Sulla questione sicurezza, Alfano sottolinea che "il livello è già al massimo" ma il Giubileo impone "un ulteriore impegno". Ad ogni modo, promette, "Roma non sarà militarizzata".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali