FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Incendio in un centro migranti a Isernia, il sindaco scrive a Salvini: "Ci aiuti"

Il primo cittadino di Pescolanciano non esclude "che si sia trattato di un gesto xenofobo"

A Pescolanciano (Isernia) un incendio ha distrutto il vano di uno stabile che avrebbe dovuto ospitare un Centro di accoglienza temporanea, con 15 richiedenti asilo. Il sindaco del Comune molisano, Manolo Sacco, non esclude "che si sia trattato di un gesto xenofobo". Poi annuncia: "Ho chiesto aiuto al ministro Salvini scrivendogli una lettera. Gli ho detto che sono il sindaco di un paese di 900 abitanti e ho bisogno di una mano".

Al ministro "ho chiesto di prendere in considerazione quello che sta succedendo qui, proprio a lui che anche prima di diventare ministro ha dedicato grande attenzione al problema. Da Salvini mi aspetto un aiuto concreto".

Sindaco: "Non escludo xenofobia" - "La pista xenofoba - ha aggiunto il sindaco di Pescolanciano - mi spaventa. Non riesco neanche a capire quali strumenti potrei utilizzare per fermarla. Confido nelle forze dell'ordine e nella magistratura per intercettare il responsabile. Non lasciateci soli".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali