FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Incidente stradale nel Pordenonese: per i pm è omicidio-suicidio

Secondo gli inquirenti, il 45enne Cristiano Di Paolantonio avrebbe indirizzato volontariamente il proprio furgone contro il camion che procedeva nella direzione opposta

Incidente stradale nel Pordenonese: per i pm è omicidio-suicidio

La Procura della Repubblica di Pordenone ha aperto un fascicolo di inchiesta per omicidio volontario in relazione all'incidente in cui lunedì hanno perso la vita tre persone lungo la strada a scorrimento veloce Cimpello-Sequals. Secondo gli inquirenti, Cristiano Di Paolantonio, commerciante di 45 anni, avrebbe indirizzato volontariamente il proprio furgone, nel quale viaggiava con la moglie, contro il camion che procedeva nella direzione opposta.

I carabinieri non hanno rilevato segni di frenata sul rettilineo teatro dell'incidente, mentre il camion ha cercato in ogni modo di evitare l'impatto fin quasi a finire fuori dalla carreggiata sulla propria destra.

Una vittima aveva minacciato gesti estremi - Secondo alcune testimonianze raccolte dai militari dell'Arma, nelle ultime settimane il commerciante di Cordenons aveva minacciato di dare corso a un gesto estremo coinvolgendo anche alcuni congiunti. La coppia stava attraversando un momento difficile e la moglie aveva confidato anche ad associazioni che si occupano di tutela delle donne di voler chiedere la separazione.

Disposti gli esami tossicologici - La Procura ha disposto l'esame tossicologico sulla salma di Cristiano Di Paolantonio. Non sarà invece disposta l'autopsia sui resti delle vittime: l'incidente è stato talmente violento che i corpi erano straziati, e si ritiene che dall'esame non emergerebbero elementi significativi per le indagini.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali