FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Firenze, morta Wanda Ferragamo: vedova del fondatore della maison

L’azienda conta 4mila dipendenti, 630 punti vendita in tutto il mondo e dal 2011 è quotata in borsa

Firenze, morta Wanda Ferragamo: vedova del fondatore della maison

E' morta a Fiesole (Firenze) Wanda Miletti Ferragamo, vedova dal 1960 di Salvatore Ferragamo, il fondatore della nota maison di moda. Deceduta all'età di 97 anni, era presidente onorario della Salvatore Ferragamo Spa. "Non dimenticheremo mai la tenacia, la passione e la visione di una donna unica come Wanda Ferragamo - ha commentato il sindaco di Firenze, Dario Nardella -. Ha portato la bellezza e la creatività in tutto il mondo".

Il successo di WandaConobbe Salvatore appena diciottenne a Bonito, in provincia di Avellino, quando lui era già stato in America (prima Boston e poi Hollywood) dov’era diventato famoso come il “calzolaio delle stelle” per il suo stile. Rimase vedova a 39 anni e con sei figli a carico, prese in mano l’azienda del marito. Nonostante non avesse esperienze regresse di management, riuscì a portare avanti il successo avviato negli anni precedenti. Oggi l’azienda conta 4mila dipendenti, 630 punti vendita in tutto il mondo e dal 2011 è quotata in borsa. Nel 2016 l’azienda ha fatturato 1,43 miliardi.

Azienda famigliareFece crescere i figli all’interno della realtà aziendale: oggi Ferruccio è il presidente, Giovanna Gentile è la vice presidente. Leonardo ha il ruolo di consigliere, Massimo gestisce la Ferragamo Usa mentre Fiamma, la figlia maggiore scomparve nel 1998 a causa di una malattia. Curava il settore principale dell’azienda: scarpe, borse e pelletteria. Wanda qualche tempo fa ai nipoti, confessò: "Non conformatevi a quanto di brutto accade nel mondo ma lasciatevi trasformare, migliorando il vostro modo di pensare, di agire e di essere in armonia con tutto ciò che è buono e gradito al Signore".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali