FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Bologna, urta portafinestra per salvare nipotino: bimbo di 8 anni muore dissanguato

Alessandro D.R era rimasto a casa da solo: la madre e la sorella 24enne erano uscite a fare la spesa

Era rimasto in casa con il nipotino di 3 anni, mentre la madre e la sorella erano uscite per andare a fare la spesa. Il bambino, Alessandro D.R., 8 anni, ha visto che il piccolo era rimasto chiuso fuori sul terrazzino: la portafinestra si era incastrata. Allora ha deciso di tentare di aprirla con un calcio, ma ha colpito la vetrata che rompendosi gli ha reciso l'arteria femorale, facendolo morire dissanguato. E' successo a Bologna.

Bologna, urta portafinestra: muore a 8 anni

Il piccolo, rimasto solo in casa mentre i familiari erano a fare la spesa, è deceduto per dissanguamento

leggi tutto

La disgrazia è avvenuta in un condominio di edilizia popolare in via Benini, nel quartiere periferico di San Donato. Alessandro era nato nel capoluogo emiliano, da madre capoverdiana e padre sudanese, e praticava il karate. I genitori sono in Italia dai primi anni Novanta: il padre lavora a Roma, la madre fa le pulizie all'ospedale S.Orsola di Bologna.

A scoprire la tragedia è stata proprio la mamma quando è rincasata: ha trovato Alessandro a terra con il sangue sul pavimento. E' stata colta da malore ed accompagnata anche lei in ospedale, dove è stato portato pure il piccolo di tre anni, che era ancora sul balcone e che comunque non avrebbe riportato ferite. Davanti alla casa di via Benini sono arrivati anche alcuni amici della famiglia di Alessandro, anche loro in lacrime.

Il magistrato, uscendo dalla palazzina, ha confermato la ricostruzione di una disgrazia confermando pure che i due bimbi erano stati lasciati soli in casa. Si sarebbe quindi trattato di una disgrazia in cui il ruolo principale è stato giocato dalla sfortuna. Un fatto che ha colpito tutta la città: l'amministrazione comunale di Bologna ha diffuso una dichiarazione dicendosi "colpita dalla tragedia avvenuta oggi in via Benini" stringendosi "commossa alla famiglia del piccolo Alessandro".

Come dovuto in questi casi, la madre verrà indagata per omicidio colposo, la sorella (cioè la mamma del nipotino) per abbandono di minore.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali