FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coronavirus: morto Paolo Micai, giornalista e operatore tv, storico collaboratore di Mediaset da Genova

Il ricordo commosso del direttore di News Mediaset, Andrea Pucci: "Paolo è stato uno dei più validi professionisti che abbiamo avuto"

E' morto Paolo Micai, giornalista e tele-cineoperatore genovese, stroncato dal Coronavirus. Sessantanni compiuti a dicembre, era stato ricoverato una settimana fa all'ospedale San Martino di Genova. Stimato e apprezzato da tutti i colleghi, nell'ultimo mese aveva raccontato in prima linea il dramma del Covid-19 accompagnando con le sue immagini i racconti dei giornalisti dalle città e dai paesi più colpiti dalla pandemia.

 

"...fin da bambino il mio sogno era diventare un operatore di ripresa - c'è scritto sul suo blog di videomaker - a soli 12 anni mi regalarono la mia prima cinepresa super8, a seguire una moviola per poter montare le mie "preziose" pellicole. A 17 anni entrai a Telegenova come "ragazzo di bottega", una delle prime televisioni private italiane.

 

"Paolo Micai è stato uno dei più bravi e capaci collaboratori che abbiamo avuto e oggi tutto il Gruppo Mediaset si stringe intorno alla sua famiglia" - queste le parole commosse del Direttore di News Mediaset, Andrea Pucci.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali