FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Catturato a Palermo lʼevaso di Opera a rischio radicalizzazione: stava per imbarcarsi per la Tunisia

Ben Mohamed Ayari Borhane, allʼospedale Fatebenefratelli di Milano, con la scusa di dover andare in bagno, era fuggito dalla finestra del pronto soccorso

Ben Mohamed Ayari Borhane, il detenuto tunisino del carcere di Opera considerato a rischio radicalizzazione, evaso la notte tra il 17 e il 18 maggio dall'ospedale Fatebenefratelli di Milano, è stato catturato a Palermo dagli agenti del Nic, il Nucleo investigativo centrale della polizia penitenziaria. L'uomo, 43 anni, stava per imbarcarsi per la Tunisia.

Borhane, che si era autoproclamato imam ed era impegnato a raccogliere materiale propagandistico pro-jihad e ad arruolare compagni di prigione. All'ospedale Fatebenefratelli di Milano, con la scusa di dover andare in bagno, era fuggito dalla finestra del pronto soccorso.

Il 43enne presumibilmente si trovava a Palermo già dal 20 maggio. Sabato sera, quando con un passaporto falso si è recato alla biglietteria per imbarcarsi per la Tunisia, non sapeva che dall'altra parte dello sportello ci fosse in realtà un agente della Penitenziaria; e altri uomini erano già appostati per catturarlo. E' stato trasferito nel carcere palermitano.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali