FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

TEMPO REALE

Caos neve in Alto Adige, chiuse Autobrennero e strade statali

Decine gli interventi dei vigili del fuoco in tutta la zona. Disagi anche per alcuni guasti alla rete elettrica. Un morto nellʼAstigiano

Caos neve in Alto Adige, chiuse Autobrennero e strade statali

In Alto Adige è caos sull'Autobrennero per la neve: l'autostrada è stata chiusa in direzione nord tra Chiusa e Vipiteno a causa dei molti mezzi pesanti bloccati, e si è formata una coda di 12 chilometri. Bloccate anche la statale del Brennero (a Mules e tra Vipiteno e il confine di Stato) e quella della Val Venosta (a Gomagoi). Difficili anche i soccorsi. L'A22: "Disagi per il mancato rispetto delle regole" e ricorda "l'obbligo di pneumatici da neve".

  • 2 feb

    In 280 fuori dalle loro case nella Bassa bolognese

    Sono tra le 270 e le 280 le persone che hanno dovuto abbandonare le loro abitazioni nella zona di Castel Maggiore, nella Bassa Bolognese, per l'esondazione del Reno che ha rotto un argine. L'area più colpita è estesa circa cinque km quadrati e coinvolge anche il territorio di Argelato. La Protezione civile, informa la Regione, è al lavoro per chiudere la falla nell'argine con massi ciclopici per frenare l'afflusso d'acqua. Dieci in tutto i ricoverati per principio di ipotermia, tra cui sei carabinieri.

  • 2 feb

    A22: disagi perché molti non avevano le gomme da neve

    "I pesanti disagi alla circolazione delle ultime 24 ore in prossimità del valico del Brennero sono stati in massima parte causati dal mancato rispetto delle regole". È quanto si legge in una nota dell'autostrada A22 del Brennero, dove già venerdì si erano create lunghe code al confine con l'Austria e dove sabato mattina è stata decisa la chiusura di un tratto Nella nota viene ricordato "l'obbligo vigente lungo tutta la A22 di montare pneumatici invernali, o avere a bordo le catene da neve".

  • 2 feb

    Sardegna, allerta meteo fino a domenica sera

    Un nuovo avviso di allerta meteo di ordinaria criticità (codice giallo) è stato diramato dalla Protezione civile regionale per la Sardegna, dove la pioggia continua a cadere abbondante. Dalla mezzanotte e sino alle 18 di domenica l'avviso di rischio idrogeologico riguarda le zone del Logudoro e Tirso; avviso di rischio idraulico su Logudoro, Montevecchio-Pischilappiu e Tirso.

  • 2 feb

    Coldiretti: il Po è salito di tre metri in 12 ore

    Il livello del Po è salito di tre metri in sole 12 ore dopo le intense precipitazioni, secondo un monitoraggio della Coldiretti a Boretto (Reggio Emilia). Una situazione, dicono i rappresentanti dei coltivatori, che conferma i cambiamenti climatici in atto.

  • 2 feb

    Nubifragio in Maremma, strade allagate e chiuse

    Chiuse alcune strade e reticolo idrico a livelli di saturazione in Maremma, a sud di Grosseto, dopo le abbondanti piogge. Nel territorio di Manciano segnalato l'ingrossamento del torrente Elsa e di altri corsi d'acqua minori. Rimarranno chiusi alle auto due attraversamenti "a scivolo", a pelo d'acqua, nelle località Pian di Cirignano e Onteo finché il torrente Elsa non tornerà sotto il livello di sicurezza. Criticità, con allagamenti della carreggiata, sulla strada provinciale Campigliola, da Manciano in direzione Vulci. Diverse strade comunali sono allagate a causa delle fossette di scolo ormai piene e che non sfogano.

  • 2 feb

    Trentino, riaperto il passo Sella dopo una valanga

    E' stata riaperta la strada del passo Sella, chiuse in mattinata per una valanga che non ha coinvolto persone. Riaperta anche la strada per Madonna di Campiglio, rimasta inagibile per qualche ora a causa della molta neve. I disagi in provincia sono stati contenuti, tutti i passi dolomitici sono aperti, anche se ci sono state oltre un centinaio di chiamate ai vigili del fuoco per difficoltà legate ad alberi e rami caduti.

  • 2 feb

    Il Reno rompe gli argini in provincia di Bologna, evacuati

    Il fiume Reno ha rotto gli argini nella Bassa Bolognese, a Castel Maggiore, e l'acqua ha allagato alcune case di campagna. I vigili del fuoco hanno quindi evacuato alcune famiglie. Il Comune ha messo a disposizione uno spazio in una polisportiva per accogliere gli sfollati.

  • 2 feb

    Frane e fiumi in piena, evacuazioni e smottamenti: i danni del maltempo

    Acqua alta a Venezia, frane e allagamenti nel Centro Italia, dove diversi smottamenti hanno interessato varie zone dell'Appennino, con danni dovuti alle piogge e alla piena di alcuni fiumi. Evacuate alcune famiglie

    leggi tutto
  • 2 feb

    Gelicidio nel Piacentino, disagi e blackout

    Gelo e pioggia ghiacciata nel Piacentino, dopo la neve, stanno creando forti disagi soprattutto nelle alte valli. Un blackout nella notte ha colpito la zona della Valboreca e dell'alta Valnure. L'intervento dei tecnici per il guasto è stato rallentato dalle pessime condizioni delle strade. Decine gli interventi per liberare alcune provinciali da rami e alberi crollati sotto il peso della pioggia ghiacciata: al lavoro vigili del fuoco e Protezione civile. 118 e polizia sono intervenuti per soccorrere alcune auto finite fuori strada a causa del ghiaccio. Ferita una donna.

  • 2 feb

    Cresce il livello dell'Arno, chiuso a Firenze il ponte Vespucci

    Dopo l'innalzamento del livello dell'Arno è stato chiuso a Firenze, a scopo precauzionale, il ponte Vespucci. La struttura era già chiusa al traffico per una serie di controlli, iniziati a fine novembre, e per metterla in sicurezza: era consentito solo il passaggio pedonale. Il ponte, dicono in Comune, sarà riaperto ai pedoni non appena il livello del fiume si abbasserà. L'Arno al momento è comunque sotto il primo livello di guardia pari a 3 metri: la misurazione finora rilevata a due stazioni è di 2,70 metri.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali