FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Auto contro Tir in Calabria, distrutta una famiglia. Grave incidente anche nel Foggiano: tre le vittime

Sangue sulle strade nel sabato del maxirientro. Gravissima una 14enne: ha perso la madre, il padre e il fratello maggiore

Auto contro Tir in Calabria, distrutta una famiglia. Grave incidente anche nel Foggiano: tre le vittime

Tre persone, padre, madre e figlio, sono morti nello scontro frontale tra la loro auto e un Tir sulla statale 106 a Villapiana, nel Cosentino. Le vittime sono Roberto Santini, 51 anni messinese, militare della Guardia di finanza che prestava servizio a Taranto, la moglie Rossella Sardiello, 46 anni, e il figlio Marco, 19 anni. L'altra figlia 14enne, Giorgia, è in gravi condizioni. Le vittime erano partite nella notte da Taranto dirette a Messina.

Il camionista coinvolto nello schianto è stato sottoposto all'alcool test ed è risultato negativo. La statale 106, intanto, che era stata chiusa subito dopo lo scontro per permettere i soccorsi, è stata riaperta dall'Anas e la circolazione è tornata normale.

Tre morti anche nel Foggiano - Altre tre persone sono morte in un incidente stradale avvenuto sulla provinciale 105 che collega Foggia ad Ascoli Satriano. Lo ha riferito la polstrada, che è intervenuta sul posto assieme a vigili del fuoco e 118. Le vittime sono Patrizio e Ciro Lamparella, fratelli di 32 e 45 anni, di Deliceto (Foggia), e una donna non ancora identificata ufficialmente. Viaggiavano sulla Fiat Multipla che si è scontrata con un autocarro. L'autista del camion, un 51enne di San Giovanni Rotondo, è ricoverato negli Ospedali Riuniti di Foggia per le ferite riportate.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali