FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Brindisi, muore in conflitto a fuoco durante lʼassalto a un bancomat

Secondo una prima ricostruzione fatta dalla polizia, a dare lʼallarme al 113 sarebbe stato un cittadino che ha sentito rumori dinanzi alla banca

Un uomo è morto la scorsa notte a Brindisi durante un conflitto a fuoco con la polizia mentre con altri stava tentando un assalto ad uno sportello bancomat. Non si conosce ancora la dinamica dell'accaduto. I complici, sono riusciti a fuggire in auto. In tutto cinque i componenti della banda.

Secondo una prima ricostruzione fatta dalla polizia, a dare l'allarme al 113 sarebbe stato un cittadino che ha sentito rumori dinanzi alla banca. Quando sul posto è arrivata una pattuglia della volante gli uomini hanno sparto con fucili colpendo l'auto degli agenti che hanno sparato a loro volta.

Nel conflitto, uno dei cinque malviventi, un pregiudicato di Ostuni, è stato raggiunto da almeno un proiettile al petto rimanendo a terra ferito gravemente. Uno degli agenti ha quindi chiamato un'ambulanza ma l'uomo è morto.

I complici sono fuggiti sull'Audi inseguiti dalla volante fino a quando, giunti alla periferia di Brindisi, sulla strada '379', i fuggitivi hanno lanciato sull'asfalto chiodi a tre punte, causando l'esplosione di uno pneumatico dell'auto della polizia che ha dovuto interrompere l'inseguimento.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali