FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Bologna il sindaco contro Just Eat e Foodora: "Boicottiamoli"

Polemiche alla firma della prima carta dei diritti fondamentali del lavoro digitale nel contesto urbano

Bologna il sindaco contro Just Eat e Foodora: "Boicottiamoli"

"Se ordinate una pizza da uno che sfrutta, avete la possibilità di ordinarla da uno che non sfrutta. Se è un invito a boicottare chi non ha firmato? Certamente". L'ha detto il sindaco di Bologna, Virginio Merola, a margine della firma della prima carta dei diritti fondamentali del lavoro digitale nel contesto urbano. Una firma disertata da molti giganti delle consegne al domicilio attivi a Bologna come Justeat, Deliveroo, Glovo e Foodora.

La "Carta dei diritti fondamentali dei lavoratori digitali nel contesto urbano" è un documento nato dalle sollecitazioni che Riders Union ha rivolto all'Amministrazione Comunale lo scorso dicembre e dal lavoro di un tavolo al quale hanno partecipato anche le aziende che poi non sono state tra le firmatarie dell'accordo.

Merola ha spiegato che sul tema della gig economy si sta pensando anche a una rete tra città per sollevare questo tema, "dopodiché ci sono delle direttive europee, ci auguriamo che ci sia un governo e un Parlamento in modo che tutti i sindaci sulla base di questa esperienza riescano ad avere un quadro normativo adeguato anche per quanto riguarda i poteri delle amministrazioni locali". Da qui, appunto, il potere di scelta tra le piattaforme.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali