TGCOM

Cronaca

Tutte le ultim'ora

2/3/2010

Truffe,cani di razza gratis sul web

Camerun, falsi annunci su siti trappola

Promettono cani di razza provenienti dal Camerun gratis in cambio del biglietto aereo per trasportare gli animali dall'Africa in Italia. Dopo aver intascato i soldi del biglietto e, in alcuni casi, per inesistenti visite veterinarie, i truffatori fanno perdere poi ogni traccia. Sono quasi 25mila gli italiani cascati nella truffa, denuncia l'Associazione italiana difesa animali ed ambiente, per un giro d'affari di almeno 10 milioni di euro.

In alcuni casi, i truffati hanno inviato anche il numero della propria carta di credito dalla quale sono stati fatti prelievi di 5mila euro. Il sistema è semplice: questi truffatori mettono un annuncio civetta su uno dei tanti siti internet promettendo di regalare cuccioli di cani di razza di piccola taglia che in Italia costano fino a 2.500 euro.

Per poter adottare l'animale è però necessario pagare il biglietto aereo per il suo trasporto dal Camerun all'Italia, biglietto che costa mediamente dai 128 ai 300 euro.

Migliaia di persone attratte da questa prospettiva sono cadute nel tranello e dopo aver versato i soldi, hanno aspettato fiduciosi l'arrivo del cane. Dopo qualche giorno l'amara sorpresa: una email con la quale si comunica che il cane non arriva in Italia perché ricoverato in quarantena in centri veterinari in Spagna, Germania, Svizzera ed Inghilterra.

A questo punto i truffatori chiedono agli amanti degli animali altri soldi per coprire le spese veterinarie e il successivo viaggio aereo da uno di questi Paesi verso l'Italia, per una cifra che varia dai 250 ai 750 euro. Del cane nessuna traccia, mentre i truffatori scompaiono.

Cosa fare o non fare
"Segnalare subito alla polizia postale o a noi dell'associazione (canicamerun@libero.it) se si ricevono le email sospette". E' il consiglio di Lorenzo Croci, presidente dell'Aidaa intervistato da Tgcom. "Questi truffatori lavorano negli internet point in Italia. Quando si effettuano i versamenti, i soldi non vanno in Camerun o in altri Paesi ma rimangono in Italia". Per Croci è fondamentale che, una volta denunciati i siti sospetti, i falsi annunci siano subito tolti. Ma per chi vuole avere un cucciolo di razza? La risposta è ovvia. "Andare nei canili o nei negozi specializzati, non fidarsi di fantomatici siti in internet", avverte ancora Croci che aggiunge: "Il fenomeno è più vasto di quanto non si possa pensare, dal momento che molte persone non denunciano la truffa per vergogna".


Ultimo aggiornamento ore 10:40


Windows Live Condividi con Messenger
  • Condividi > 
  • Ok Notizie
  • Delicious
  • Digg
  • Twitter
  • Facebook
  • Google Bookmark
  • Badzu
  • Reddit
  • Technorati
  • Yahoo Bookmark
IN PRIMO PIANO
context=|polymedia.skiptransform=true| 2009/12/29 cronaca true false normale false 30 NO mediavideo prova num1 blu ciao ciao blu true true true true 2010/01/07 Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione&#160; ogni anno sforna questa volta sono state spedite al <strong>Teatro Nazionale di Milano</strong>&#160;per vedere uno dei più riusciti musical del momento, "<strong>La Bella e la Bestia",</strong> ma non solo...&#160;Lì hanno&#160;anche&#160;incontrato&#160;l'intero cast prima dello spettacolo. true false false Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione! false gossip NO mediavideo mv: Amici a "La Bella e la Bestia" box: Amici a "La Bella e la Bestia" blu art: Amici a "La Bella e la Bestia" mv:ragazzi di Maria De Filippi a teatro box:ragazzi di Maria De Filippi a teatro blu art:ragazzi di Maria De Filippi a teatro true true true true normale false 30 normale 2010/01/12 cronaca true false prova box fotogallery NO mediavideo blu blu true true true true normale false 30 box_fotogallery 2010/01/15 true C_2_articolo_8_foto1.jpg false false L'allarme dell'ambasciata sui rischi per la salute è,&#160;per il secondo cittadino della città partenopea, "inopportuno, perché interviene ad emergenza superata". false gossip NO mediavideo SCUSE DAGLI USA SCUSE DAGLI USA blu La Iervolino contro l'ambasciata Rifiuti a Napoli, la Iervolino contro l'ambasciata blu true true true true Prova Fotog1 true prova Fotog 2 false Il video numero 1 true Aereo in decollo true normale false 30 normale 2010/01/15 true C_2_articolo_9_foto1.jpg La Suprema Corte ha ritenuto giustificato il licenziamento di un impiegato di Telecom. false cronaca NO mediavideo CASSAZIONE CASSAZIONE blu CASSAZIONE SMS da cellulare aziendale: licenziato Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale rosso Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale true true true true Cosa ne pensi? http://www.tgcom.it/sondaggi/ true La sentenza http://www.cassazione.it/ false normale false 30 normale Scene di guerriglia urbana con auto distrutte a Rosarno, nella Piana di Gioia Tauro, per la rivolta di alcuni lavoratori extracomunitari accampati in condizioni inumane in una fabbrica in disuso. A fare scoppiare la protesta il ferimento, da parte di ignoti, di alcuni extracomunitari con un'arma ad aria compressa. cronaca Immigrati aggrediti, rivolta a Rosarno<BR>La protesta in strada è ripresa oggi blu medio Immigrati feriti con colpi di armi ad aria compressa: scatta la protesta violenta rosso C_2_box28x12_1_foto1.jpg C_2_box28x12_1_foto2.jpg C_2_box28x12_1_foto3.jpg false false entrambi cronaca La rivolta http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo470535.shtml false Le immagini della guerriglia http://www.tgcom.mediaset.it/fotogallery/fotogallery6516.shtml true cronaca/cronacaindex1 s28x12=1&id_zoom28x12=1&id_dilatua28x12=1 cronaca Milano, schianto in centro: un morto Foto di Milano <p>Cresce di giorno in giorno l'eco per gli scontri del fine settimana nel centro calabrese: il ministero degli Esteri egiziano chiede al governo di intervenire e promette di sollevare il caso</p> C_2_fotogallery_1_foto1.jpg C_2_fotogallery_1_foto2.jpg C_2_fotogallery_1_foto3.jpg cronaca prova num1 ciao ciao true

Home page di Cronaca