TGCOM

Cronaca

Tutte le ultim'ora

22/2/2010

Tangenti, 4 arresti nel Milanese

Parco Sud, coinvolti anche politici

Quattro persone sono finite in carcere per corruzione nell'ambito di un'operazione riguardante il Parco Sud di Milano. Tra gli arrestati dalla Dia (Direzione distrettuale antimafia) figurano funzionari pubblici e uomini politici di Trezzano sul Naviglio. Tra questi ultimi ci sono l'ex sindaco del Comune milanese, Tiziano Butturini (Pd) e Michele Iannuzzi (Pdl), ex assessore ai Lavori pubblici di Trezzano.

Gli arrestati
Oggi l'ex sindaco di Trezzano, Tiziano Butturini, è presidente del Cda di Tasm S.p.A. e di Amiacque s.r.l., aziende pubbliche che si occupano della tutela e della gestione delle risorse idriche dell'area milanese. Michele Iannuzzi, che è stato fino al giugno 2005 assessore ai Lavori pubblici ed ecologia del Comune di Trezzano sul Naviglio, attualmente è consigliere comunale e ore componente della Commissione Edilizia nonché del Cda di Tasm S.p.A..Gli altri due arrestati sono Gino Terenghi, geometra comunale responsabile dell'ufficio Area Territorio del Comune di Trezzano sul Naviglio e Andrea Madaffari, presidente e vicepresidente della Kreiamo spa, una delle società coinvolte che sarebbero state favorite negli appalti dai funzionari pubblici.

Il clan "Barbaro - Papalia"
Le indagini sono il proseguimento di quelle sul clan della 'ndrangheta "Barbaro - Papalia" che, nel 2009, portarono in carcere 17 persone affiliate al clan e al sequestro di beni immobiliari e quote societarie degli stessi malavitosi o di persone a loro contigue.

Ex sindaco "anello di collegamento"
"L'ex sindaco Butturini - scrive il gip di Milano Giuseppe Gennari, che ha firmato l'ordinanza di custodia cautelare - svolge il ruolo di dichiarato anello di collegamento con la moglie Liana Scundi - sindaco di Trezzano (...) dietro congrua ed indebita retribuzione". Butturini è accusato di corruzione in quanto, tra le altre cose, avrebbe ricevuto 5000 euro e la promessa di altre somme di denaro non quantificate "per affidare a due imprese di ingegneria partecipate da Kreiamo incarichi in violazione del principio di imparzialità amministrativa". Una somma stabilita "in percentuale sull'ammontare del conferendo incarico" si legge nel rapporto della Dia. 

Mazzette anche all'ex assessore
L'ex assessore Iannuzzi è accusato, tra l'altro di aver ricevuto 12mila euro "al fine di compiere atti contrari ai doveri d'ufficio e in particolare al fine di garantire l'approvazione (nel 2007) di un piano di lottizzazione inerente l'area sita in Trezzano sul Naviglio via Maroncelli, in palese violazione" del Piano regolatore. In quell'occasione gli sarebbero stati promessi ulteriori 100mila euro. Sui conti correnti degli indagati sequestrati è stata trovata una cifra per un valore di 256mila euro.

"Un sistema consolidato di pagamenti illeciti"
Le indagini della Dia coordinate, tra gli altri, dal pm Ilda Boccassini, hanno portato alla luce "un sistema consolidato di pagamenti illeciti, funzionali all'ottenimento da parte del gruppo Kreiamo di favori, autorizzazioni, approvazioni, concessioni nonché incarichi di consulenza da pubblici funzionari. La prassi era emersa dal ritrovamento di una contabilità occulta della società". Voci di spesa prive di giustificazione per gli inquirenti hanno così portato alla scoperta di "un vero e proprio sistema di corruzione". Un sistema di "soggetti che mettono la loro intera rete di poteri e conoscenze al servizio dell'imprenditore disposto a retribuirli profumatamente". Alfredo Iorio e Andrea Madaffari, presidente e vicepresidente di Kreiamo, che opera nel settore immobiliare, sono in carcere dal 2009 per corruzione.


Ultimo aggiornamento ore 13:39


Windows Live Condividi con Messenger
  • Condividi > 
  • Ok Notizie
  • Delicious
  • Digg
  • Twitter
  • Facebook
  • Google Bookmark
  • Badzu
  • Reddit
  • Technorati
  • Yahoo Bookmark
IN PRIMO PIANO
context=|polymedia.skiptransform=true| 2009/12/29 cronaca true false normale false 30 NO mediavideo prova num1 blu ciao ciao blu true true true true 2010/01/07 Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione&#160; ogni anno sforna questa volta sono state spedite al <strong>Teatro Nazionale di Milano</strong>&#160;per vedere uno dei più riusciti musical del momento, "<strong>La Bella e la Bestia",</strong> ma non solo...&#160;Lì hanno&#160;anche&#160;incontrato&#160;l'intero cast prima dello spettacolo. true false false Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione! false gossip NO mediavideo mv: Amici a "La Bella e la Bestia" box: Amici a "La Bella e la Bestia" blu art: Amici a "La Bella e la Bestia" mv:ragazzi di Maria De Filippi a teatro box:ragazzi di Maria De Filippi a teatro blu art:ragazzi di Maria De Filippi a teatro true true true true normale false 30 normale 2010/01/12 cronaca true false prova box fotogallery NO mediavideo blu blu true true true true normale false 30 box_fotogallery 2010/01/15 true C_2_articolo_8_foto1.jpg false false L'allarme dell'ambasciata sui rischi per la salute è,&#160;per il secondo cittadino della città partenopea, "inopportuno, perché interviene ad emergenza superata". false gossip NO mediavideo SCUSE DAGLI USA SCUSE DAGLI USA blu La Iervolino contro l'ambasciata Rifiuti a Napoli, la Iervolino contro l'ambasciata blu true true true true Prova Fotog1 true prova Fotog 2 false Il video numero 1 true Aereo in decollo true normale false 30 normale 2010/01/15 true C_2_articolo_9_foto1.jpg La Suprema Corte ha ritenuto giustificato il licenziamento di un impiegato di Telecom. false cronaca NO mediavideo CASSAZIONE CASSAZIONE blu CASSAZIONE SMS da cellulare aziendale: licenziato Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale rosso Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale true true true true Cosa ne pensi? http://www.tgcom.it/sondaggi/ true La sentenza http://www.cassazione.it/ false normale false 30 normale Scene di guerriglia urbana con auto distrutte a Rosarno, nella Piana di Gioia Tauro, per la rivolta di alcuni lavoratori extracomunitari accampati in condizioni inumane in una fabbrica in disuso. A fare scoppiare la protesta il ferimento, da parte di ignoti, di alcuni extracomunitari con un'arma ad aria compressa. cronaca Immigrati aggrediti, rivolta a Rosarno<BR>La protesta in strada è ripresa oggi blu medio Immigrati feriti con colpi di armi ad aria compressa: scatta la protesta violenta rosso C_2_box28x12_1_foto1.jpg C_2_box28x12_1_foto2.jpg C_2_box28x12_1_foto3.jpg false false entrambi cronaca La rivolta http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo470535.shtml false Le immagini della guerriglia http://www.tgcom.mediaset.it/fotogallery/fotogallery6516.shtml true cronaca/cronacaindex1 s28x12=1&id_zoom28x12=1&id_dilatua28x12=1 cronaca Milano, schianto in centro: un morto Foto di Milano <p>Cresce di giorno in giorno l'eco per gli scontri del fine settimana nel centro calabrese: il ministero degli Esteri egiziano chiede al governo di intervenire e promette di sollevare il caso</p> C_2_fotogallery_1_foto1.jpg C_2_fotogallery_1_foto2.jpg C_2_fotogallery_1_foto3.jpg cronaca prova num1 ciao ciao true

Home page di Cronaca