TGCOM

Cronaca

Tutte le ultim'ora

5/12/2009

Doppio colpo a mafia: presi 2 boss

Nicchi a Palermo e Fidanzati a Milano

Due pericolosi boss inseriti nella lista dei 30 superlatitanti d'Italia sono stati catturati a Palermo e Milano. Nel capoluogo siculo è finito in manette Gianni Nicchi, 28 anni, considerato il numero due di Cosa Nostra a Palermo. A Milano è stato arrestato Gaetano Fidanzati, 74 anni, uno dei capimafia storici di Palermo. Tra l'altro, entrambi erano "specializzati" nel traffico di droga. Gli arresti sono stati eseguiti dalla Polizia.

Il boss Giovanni Nicchi (dal sito del ministero

Gli agenti della sezione Catturandi della Squadra Mobile di Palermo hanno scovato Gianni Nicchi in un appartamento di via Filippo Juvara, nel capoluogo siciliano, a pochi passi dal palazzo di Giustizia. Il capomafia viene considerato il numero due di Cosa Nostra a Palermo. L'ultimo avvistamento di Nicchi risaliva al maggio 2006. Ritenuto il pupillo di Antonino Rotolo, capo del mandamento di Pagliarelli, sarebbe anche coinvolto in un traffico di cocaina dall'America. Sono in corso perquisizioni, non solo nell'appartamento localizzato dai poliziotti.

Confermando l'arresto, il vicedirigente della Squadra Mobile, Antonio de Santis, ha spiegato che cattura, di colui che, nonostante i suoi 28 anni, è considerato il principale boss della mafia palermitana dopo l'arresto di Raccuglia, si sarebbe concretizzato nelle ultime 48 ore, quando gli agenti della Catturandi, guidati da Mario Bignone, si sono detti convinti di avere individuato il latitante, reggente del mandamento Pagliarelli.

Contemporaneamente, a Milano, è stato preso Gaetano Fidanzati che, come Nicchi faceva parte della lista dei 30 superlatitanti della criminalità organizzata. Gli agenti della Squadra Mobile lo hanno sorpreso in pieno centro, in via Marghera, mentre era in compagnia del cognato. L'uomo dapprima ha cercato di opporre resistenza, poi ha chiesto una sigaretta ai poliziotti. Fidanzati, nato a Palermo nel 1935, ricercato per associazione mafiosa nell'ambito dell'operazione "Perseo", è considerato il reggente del mandamento di Palermo-Resuttana. Già affiliato alla "famiglia" di Bolognetta, dopo la sua scarcerazione per fine pena nel maggio 2007, ha assunto prima la carica di reggente della "famiglia" di Palermo- Acquasanta e poi dell'intero mandamento. Fidanzati era latitante dal 16 dicembre del 2008.

Maroni: "Da Spatuzza farneticazioni su Berlusconi. Presto prenderemo Messina Denaro" 
"Gli arresti di mafia fatti oggi fanno giustizia delle farneticazioni di questi giorni" ha commentato il ministro dell'Interno. "Quelle di Spatuzza sono vere e proprie farneticazioni - ha detto Maroni - dettate da chi vuole colpire un governo che sta facendo quello che non è mai stato fatto contro la mafia negli ultimi 50 anni". Questi, ha detto ancora il titolare del Viminale, "non sono arresti ad orologeria. Le catture non sono mai ad orologeria. Basta capire un po' come funzionano queste cose, conoscere il rischio che corrono gli investigatori per catturare i boss per rendersi conto di questo. Il ministro ha aggiunto che il superlatitante Giovanni Nicchi "è il numero 2 di Cosa nostra. Rimane solo il numero 1, Matteo Messina Denaro, e sono certo che presto prenderemo anche lui". Maroni ha ricordato l'importanza di un'attività investigativa che "serve ad evitare la costituzione di nuove cupole, la sostituzione dei vecchi boss catturati con nuovi".

Ultimo aggiornamento ore 18:15


Windows Live Condividi con Messenger
  • Condividi > 
  • Ok Notizie
  • Delicious
  • Digg
  • Twitter
  • Facebook
  • Google Bookmark
  • Badzu
  • Reddit
  • Technorati
  • Yahoo Bookmark
IN PRIMO PIANO
context=|polymedia.skiptransform=true| 2009/12/29 cronaca true false normale false 30 NO mediavideo prova num1 blu ciao ciao blu true true true true 2010/01/07 Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione&#160; ogni anno sforna questa volta sono state spedite al <strong>Teatro Nazionale di Milano</strong>&#160;per vedere uno dei più riusciti musical del momento, "<strong>La Bella e la Bestia",</strong> ma non solo...&#160;Lì hanno&#160;anche&#160;incontrato&#160;l'intero cast prima dello spettacolo. true false false Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione! false gossip NO mediavideo mv: Amici a "La Bella e la Bestia" box: Amici a "La Bella e la Bestia" blu art: Amici a "La Bella e la Bestia" mv:ragazzi di Maria De Filippi a teatro box:ragazzi di Maria De Filippi a teatro blu art:ragazzi di Maria De Filippi a teatro true true true true normale false 30 normale 2010/01/12 cronaca true false prova box fotogallery NO mediavideo blu blu true true true true normale false 30 box_fotogallery 2010/01/15 true C_2_articolo_8_foto1.jpg false false L'allarme dell'ambasciata sui rischi per la salute è,&#160;per il secondo cittadino della città partenopea, "inopportuno, perché interviene ad emergenza superata". false gossip NO mediavideo SCUSE DAGLI USA SCUSE DAGLI USA blu La Iervolino contro l'ambasciata Rifiuti a Napoli, la Iervolino contro l'ambasciata blu true true true true Prova Fotog1 true prova Fotog 2 false Il video numero 1 true Aereo in decollo true normale false 30 normale 2010/01/15 true C_2_articolo_9_foto1.jpg La Suprema Corte ha ritenuto giustificato il licenziamento di un impiegato di Telecom. false cronaca NO mediavideo CASSAZIONE CASSAZIONE blu CASSAZIONE SMS da cellulare aziendale: licenziato Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale rosso Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale true true true true Cosa ne pensi? http://www.tgcom.it/sondaggi/ true La sentenza http://www.cassazione.it/ false normale false 30 normale Scene di guerriglia urbana con auto distrutte a Rosarno, nella Piana di Gioia Tauro, per la rivolta di alcuni lavoratori extracomunitari accampati in condizioni inumane in una fabbrica in disuso. A fare scoppiare la protesta il ferimento, da parte di ignoti, di alcuni extracomunitari con un'arma ad aria compressa. cronaca Immigrati aggrediti, rivolta a Rosarno<BR>La protesta in strada è ripresa oggi blu medio Immigrati feriti con colpi di armi ad aria compressa: scatta la protesta violenta rosso C_2_box28x12_1_foto1.jpg C_2_box28x12_1_foto2.jpg C_2_box28x12_1_foto3.jpg false false entrambi cronaca La rivolta http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo470535.shtml false Le immagini della guerriglia http://www.tgcom.mediaset.it/fotogallery/fotogallery6516.shtml true cronaca/cronacaindex1 s28x12=1&id_zoom28x12=1&id_dilatua28x12=1 cronaca Milano, schianto in centro: un morto Foto di Milano <p>Cresce di giorno in giorno l'eco per gli scontri del fine settimana nel centro calabrese: il ministero degli Esteri egiziano chiede al governo di intervenire e promette di sollevare il caso</p> C_2_fotogallery_1_foto1.jpg C_2_fotogallery_1_foto2.jpg C_2_fotogallery_1_foto3.jpg cronaca prova num1 ciao ciao true

Home page di Cronaca