TGCOM

Cronaca

Tutte le ultim'ora

5/9/2009

Uccisero Abba, "siamo innocenti"

Milano,baristi: "Fu legittima difesa"

Sarebbero stati circondati da "sette persone esagitate e molto aggressive" e avrebbero agito per legittima difesa. Si proclamano innocenti Fausto e Daniele Cristofoli, i due baristi condannati a 15 anni e 4 mesi per aver ucciso il 19enne Abdoul Guiebre, detto 'Abba'. L'episodio avvenne il 14 settembre 2009 a Milano. In una lettera dal carcere a "Studio Aperto", padre e figlio ricordano di aver chiesto scusa e risarcito la famiglia della vittima.

'Abba', diciannovenne italiano originario del Burkina Faso, fu colpito a morte da una sprangata alla testa. Nella lettera, i due baristi affermano di assere stati aggrediti e di essersi difesi dal giovane di colore e dai suoi amici che avevano rubato due confezioni di biscotti dal loro bar. "Con umiltà ci siamo privati dell'unico bene che avevamo, la casa. Non esitando a mettere in mezzo alla strada tutto ciò che ci è rimasto. Una moglie e una madre ammalata di cancro".

"Sono stato preso a bottigliate e a bastonate - ricorda ancora il padre - Mio figlio mi ha visto circondato da quattro persone, ha preso l'asta per difendermi e ha sferrato un solo colpo a casaccio". "Non siamo dei mostri - dicono i due - in carcere ci hanno dato fiducia. Abbiamo lavorato come barbieri, maneggiando anche forbici e rasoi. Il lavoro che ci è stato assegnato è di responsabilità. E lo abbiamo conquistato dimostrando di essere persone normali". "La sentenza non la accettiamo - concludono - ricorreremo in appello, per noi è stata legittima difesa".

Padre Abba respinge le scuse
Non hanno ucciso solo Abba, ma "hanno ammazzato sei persone: a casa mia sono tutti morti". E' la risposta del padre di Abdoul Guiebre, detto Abba, alla lettera scritta dal carcere a Studio Aperto dai due baristi che un anno fa, a Milano, hanno assassinato con un colpo di spranga il giovane italiano originario del Burkina Faso. "Se uno ha avuto il coraggio di fare questo è perché voleva ammazzare", ha aggiunto.

Ultimo aggiornamento ore 20:06


Windows Live Condividi con Messenger
  • Condividi > 
  • Ok Notizie
  • Delicious
  • Digg
  • Twitter
  • Facebook
  • Google Bookmark
  • Badzu
  • Reddit
  • Technorati
  • Yahoo Bookmark
IN PRIMO PIANO
context=|polymedia.skiptransform=true| 2009/12/29 cronaca true false normale false 30 NO mediavideo prova num1 blu ciao ciao blu true true true true 2010/01/07 Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione&#160; ogni anno sforna questa volta sono state spedite al <strong>Teatro Nazionale di Milano</strong>&#160;per vedere uno dei più riusciti musical del momento, "<strong>La Bella e la Bestia",</strong> ma non solo...&#160;Lì hanno&#160;anche&#160;incontrato&#160;l'intero cast prima dello spettacolo. true false false Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione! false gossip NO mediavideo mv: Amici a "La Bella e la Bestia" box: Amici a "La Bella e la Bestia" blu art: Amici a "La Bella e la Bestia" mv:ragazzi di Maria De Filippi a teatro box:ragazzi di Maria De Filippi a teatro blu art:ragazzi di Maria De Filippi a teatro true true true true normale false 30 normale 2010/01/12 cronaca true false prova box fotogallery NO mediavideo blu blu true true true true normale false 30 box_fotogallery 2010/01/15 true C_2_articolo_8_foto1.jpg false false L'allarme dell'ambasciata sui rischi per la salute è,&#160;per il secondo cittadino della città partenopea, "inopportuno, perché interviene ad emergenza superata". false gossip NO mediavideo SCUSE DAGLI USA SCUSE DAGLI USA blu La Iervolino contro l'ambasciata Rifiuti a Napoli, la Iervolino contro l'ambasciata blu true true true true Prova Fotog1 true prova Fotog 2 false Il video numero 1 true Aereo in decollo true normale false 30 normale 2010/01/15 true C_2_articolo_9_foto1.jpg La Suprema Corte ha ritenuto giustificato il licenziamento di un impiegato di Telecom. false cronaca NO mediavideo CASSAZIONE CASSAZIONE blu CASSAZIONE SMS da cellulare aziendale: licenziato Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale rosso Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale true true true true Cosa ne pensi? http://www.tgcom.it/sondaggi/ true La sentenza http://www.cassazione.it/ false normale false 30 normale Scene di guerriglia urbana con auto distrutte a Rosarno, nella Piana di Gioia Tauro, per la rivolta di alcuni lavoratori extracomunitari accampati in condizioni inumane in una fabbrica in disuso. A fare scoppiare la protesta il ferimento, da parte di ignoti, di alcuni extracomunitari con un'arma ad aria compressa. cronaca Immigrati aggrediti, rivolta a Rosarno<BR>La protesta in strada è ripresa oggi blu medio Immigrati feriti con colpi di armi ad aria compressa: scatta la protesta violenta rosso C_2_box28x12_1_foto1.jpg C_2_box28x12_1_foto2.jpg C_2_box28x12_1_foto3.jpg false false entrambi cronaca La rivolta http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo470535.shtml false Le immagini della guerriglia http://www.tgcom.mediaset.it/fotogallery/fotogallery6516.shtml true cronaca/cronacaindex1 s28x12=1&id_zoom28x12=1&id_dilatua28x12=1 cronaca Milano, schianto in centro: un morto Foto di Milano <p>Cresce di giorno in giorno l'eco per gli scontri del fine settimana nel centro calabrese: il ministero degli Esteri egiziano chiede al governo di intervenire e promette di sollevare il caso</p> C_2_fotogallery_1_foto1.jpg C_2_fotogallery_1_foto2.jpg C_2_fotogallery_1_foto3.jpg cronaca prova num1 ciao ciao true

Home page di Cronaca